Uno dei simboli del retail milanese, il Coin di Piazzale Loreto, chiude i battenti.

Al suo posto dovrebbe arrivare uno store targato H & M, colosso svedese dell’abbigliamento low cost.

 

Oggi sono state avviate le operazioni di smantellamento dello storico store Coin di Piazzale Loreto. Con i suoi 1.800 metri quadrati suddivisi in cinque piani, è una delle sedi storiche dell’insegna, presente in città dagli anni 60.

Dopo una fase di liquidazione della merce, gli operai hanno tolto la vecchia insegna.

Quasi 2mila metri quadrati di esposizione (vestiti, oggetti, biancheria, casa, profumi). Al suo posto, secondo le indiscrezioni, dovrebbe essere messo un nuovo negozio H & M, catena di abbigliamento low cost, che ha già un negozio nella vicinissima corso Buenos Aires. Non sono ancora noti i tempi dell’operazione, nè cosa comporterà il restauro dei piani.

Le motivazioni della chiusura sono sicuramente economiche, legate al netto calo di fatturato degli ultimi anni e il periodo non floridissimo per il gruppo. Si è deciso così di chiudere il punto vendita storico di Piazzale Loreto, a pochi mesi dalla chiusura di un altro store storico, l’UPIM a pochi passi dalla COIN.

Una nota positiva a riguardo: i lavoratori verranno ricollocati e non licenziati.

Il gruppo Coin nell’anno fiscale 2014 (con chiusura al 31 gennaio 2015) ha realizzato ricavi consolidati per 1,514 miliardi (1,416 miliardi) e, dopo ammortamenti e svalutazioni per 87 milioni,  ha chiuso con una perdita di 89 milioni (61,9 milioni).

Ma in realtà, il Gruppo COIN è da anni in profonda trasformazione e tiene il passo con i tempi. Il gruppo del retail (controllato dal 2011 dal fondo inglese di private equity Bc Partners attraverso la lussemburghese Icon 2) dispone anche delle insegne Iana, Eat’s ed Excelsior. Da qualche anno punta molto su Coin Excelsior, un concept di department store del lusso di successo crescente.

coin-excelsior-milano-galleria
coin-excelsior-milano