Fuorisalone
Fuorisalone 2016: cosa vedere e dove andare nel Brera Design District

Per la settimana del Fuorisalone 2016 si anima anche il The Mall dal 12 al 19 Aprile.

In occasione della settimana del Fuorisalone 2016, dal 12 al 17 aprile, Brera Design District giunge alla sua 7ma edizione con tantissime iniziative in programma.

Fuorisalone raccoglie un insieme di eventi che fanno da corollario al più settoriale Salone del Mobile.

Dopo il successo dello scorso anno, Brera Design District ospita un ricco calendario di eventi proponendo un format che comprende un tema, il premio Lezioni di Design, incontri, progetti speciali e iniziative culturali.

Il tema dell’edizione 2016 è Progettare è Ascoltare. Gli ambasciatori di Brera Design District di quest’anno sono Chiara Luzzana con il progetto The Sound of City, Matteo Thun e Dimore Studio con i designer Emiliano Salci e Britt Morgan.

Come negli anni passati il tema nasce da un confronto con un artista: se nella scorsa edizione è stato Patrick Tuttofuoco a suggerire il tema Progetto Forma Identità, in questa edizione è proprio grazie a Chiara Luzzana e al confronto con Paolo Ferrarini che è stato individuato l’ascolto come metafora e come principio alla base del progetto.

Fuorisalone 2016

Tra i brand ed istituzioni internazionali presenti nel Brera Design District ci sono Beacon Helsinki (Maroncelli12, via Maroncelli 12), Bulthaup (Ex Chiesa di San Carpoforo, via Formentini 12), Vitra (Casa Vitra, via Maroncelli 14), Cleanup (Spazio Formentini, via Formentini 9), Cristalplant Design Contest con Elica (Circo Solferino, via Solferino 11),Daniel Libeskind Rug Collection for Loloey (Interno 18, via Solferino 18), Écal University of Art & Design di Losanna (Orso16, via dell’Orso 16), Hay (Pelota, via Palermo 10), Hem (h+, via Varese 12), Lagoon (Spazio Cernaia, via Cernaia 1), Lin Brasil (Galleria Il Milione, via Maroncelli 7), Marimekko (P8, via Palermo 8), Nosaku Corporation (Nosaku Showroom, via Bossi 10), Panasonic (Rimessa dei Fiori, via San Carpoforo 9), Sollos (Spazio Sotto, via Giuseppe Sacchi 5), VitrA/Eczacibasi (Foro buonaparte60, Foro Buonaparte 60).

Nelle differenti locations da segnalare i lavori di alcune delle firme più importanti del design nostrano e internazionale tra cui: da Aldo Cibic per Slow Wood, Daniel Libeskind perLoloey, Elena Salmistraro per Karpeta, Jader Almeida per Sollos, Matteo Thun e Antonio Rodriguez per Fantini, Max Lamb e Philippe Maulin da Hem, Migliore+Servetto Architectsper space&interiors, Fabio Novembre e Mac Stopa per Cappellini, Patricia Urquiola conStudio Pepe da cc- tapis e con Federico Pepe da Spazio Pontaccio.

Tra le nuove location si segnala il The Mall.

the mall-milano_compressed

E poi le nuove aperture che hanno scelto questo distretto: Abimis LondonArt e Staygreen(via Pontaccio 19), Cappellini Point (corso di Porta Nuova 9), Carl Hansen & Son (Foro Buonaparte angolo via Arco), Cedit (Foro Buonaparte 14/N), Ceramiche Cielo (via Pontaccio 6), Ceramiche Refin (via Melone 2), Foster (via San Marco 12), Vergani Showroom (via Lovanio 5), Wall&decò (via Mantegazza 7), Zimmer+Rohde Showroom (via Fatebenefratelli 13).

Molte le iniziative culturali in programma durante il Fuorisalone: c’è l’Orto cinetico, progetto sviluppato da Piùarch dedicato all’arte cinetica e al tema botanico, omaggio all’artista venezuelano Carlos Cruz Diez (Studio Piùarch, via Palermo 1); c’è l’installazione Borderlight ideata da Non Riservato insieme ad Asterisma De.de.p ed Ex-voto in collaborazione con Luminae lighting design e realizzata al ponte delle Gabelle; c’è la mostra Switch On, dal manodomestico all’elettrodomestico, a cura di Anty Pansera e Mariateresa Chiricone (Biblioteca Umanistica dell’Incoronata, corso Garibaldi 116).

Per un elenco di tutti i cocktail party e gli altri eventi da non perdere solo su accredito, clicca qui.

Entusiasta di tanta vitalità Cristina Tajani, assessora alla Moda, Design: «Brera Design District, anche quest’anno, contribuisce a rendere ricco e vivace il distretto ponendo Milano al centro dell’attenzione internazionale e attirando un importante numero di visitatori da tutto il mondo.