teatro il cielo sotto milano dual band
Nella stazione del Passante ferroviario di Porta Vittoria, il primo teatro sotterraneo di Milano : Il Cielo Sotto Milano.
Cielo Sotto Milano nasce nella stazione di Porta Vittoria,un luogo speciale per i milanesi. Basta scendere qualche gradino e ci si ritrova circondati dalle grandi vetrate dei suoi atelier:  spazi gestiti da artisti e realtà diverse che compongono una vera e propria cittadella della cultura underground , una cultura che chi passa dal Passante può vivere in prima persona assistendo a prove musicali o assistendo ad un’esposizione di quadri.
Nella stazione del Passante Ferroviario di Porta Vittoria, in Viale Molise, nasce Il Cielo sotto Milano.

La leggerezza, il buonumore, la capacità di sorridere di fronte alle grandi domande sono da sempre la cifra stilistica della Dual Band; la compagnia, dopo aver portato per anni la sua leggerezza in giro per l’Europa, trova casa e avvia una collaborazione con Artepassante, l’Associazione che da qualche anno si occupa di riqualificare i vasti spazi all’interno delle stazioni assegnandoli ad artisti, teatranti, pittori e scenografi.

Il Cielo sotto Milano è un luogo unico, con le sue grandi vetrate aperte verso il pubblico, verso i passanti, appunto, e così diverso dagli spazi teatrali tradizionali; chi passa di fronte al Cielo sotto Milano può vedere gli artisti che lo abitano lavorare, vi può entrare, può parlare con loro, può partecipare alla straordinaria vita culturale che si svolge a pochi metri di distanza dai binari e dalla quotidianità.

cielo sotto milano

La Dual Band è a tutti gli effetti al servizio del pubblico, e la scelta di uno spazio trasparente e permeabile conferma la vocazione originale della compagnia, che si destreggia funambolicamente su quel crinale sottilissimo che separa – o unisce – i linguaggi del teatro e della musica. La sua attività, con l’ingresso nel Cielo sotto Milano, si amplia ulteriormente, fino a comprendere laboratori di musica e teatro per adulti e bambini, corsi e spazi d’incontro.

In fondo, ciò che preme a chi fa spettacolo è raccontare storie: La Dual Band non vuole solo raccontare storie, ma attraverso di esse cerca di raccontare la Storia, quella del nostro tempo che tutti viviamo e in cui tutti siamo coinvolti, attraverso iniziative come la Biblioteca delle storie vive, che settimanalmente mette a confronto le storie di chi abita la città e di chi passa per la stazione.