rifiuti elettronici
Rifiuti elettronici raccolti in un cassonetto intelligente
RIFIUTI ELETTRONICI: a Milano arriva il progetto sperimentale Raee Parking.

La città di Milano sarà protagonista di un progetto sperimentale per la raccolta dei rifiuti elettronici di piccole e medie dimensioni.

AMSA e consorzio Ecolight con il supporto del Comune di Milano daranno vita ad un’iniziativa per avvicinare i cittadini al recupero dei RAEE attraverso un cassonetto intelligente interamente automatizzato.

Per stimolare alla partecipazione è stato previsto anche un concorso ad hoc con in palio delle biciclette elettriche.
I dettagli del progetto sperimentale per la raccolta dei rifiuti elettronici e il concorso sono stati presentati in CONFERENZA STAMPA mercoledì 23 marzo, ore 12.00, presso i Giardini Indro Montanelli a Milano.

I rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche o semplicemente rifiuti elettronici (talvolta citati anche semplicemente con l’acronimo RAEE, o in lingua inglese Waste of electric and electronic equipment o con l’acronimo derivante da tale espressione inglese WEEE o sempre in lungua inglese e-waste), sono rifiuti di tipo particolare che consistono in qualunque apparecchiatura elettrica o elettronicadi cui il possessore intenda disfarsi in quanto guasta, inutilizzata, o obsoleta e dunque destinata all’abbandono.

I principali problemi derivanti da questo tipo di rifiuti sono la presenza di sostanze considerate tossiche per l’ambiente e la non biodegradabilità di tali apparecchi.

Cellulari vecchi, asciugacapelli malfunzionanti, lampadine esauste, tostapane arrugginiti:

finalmente i milanesi potranno disfarsene più rapidamente senza necessariamente recarsi in ricicleria.

Con l’iniziativa “Raee Parking” a Milano è partito il progetto sperimentale di raccolta “itinerante” dei rifiuti elettrici ed elettronici.

Infatti un container completamente automatizzato girerà per la città, stazionando in cinque diverse postazioni per un periodo di 2 mesi ciascuna, consentendo ai cittadini di conoscere ed usufruire del servizio.

Per utilizzarlo l’utente che si reca al container dovrà inserire nell’apposita fessura la Carta regionale dei Servizi e selezionare il tipo di rifiuto che intende conferire, inserendolo successivamente all’interno dello sportello dedicato che si aprirà automaticamente.

I cittadini che utilizzano il container potranno partecipare, previa registrazione, ad un concorso a premi.

“La raccolta differenziata a Milano ha raggiunto il 53 per cento – ha sottolineato l’assessore alla Mobilità e l’Ambiente Pierfrancesco Maran – con una crescita di 20 punti percentuali in soli tre anni che ci ha portato ad essere una delle città più virtuose d’Europa.

Con questo nuovo progetto sperimentiamo nuove modalità di raccolta, offrendo ai cittadini un servizio innovativo e sensibilizzandoli ad una tipologia molto importante per l’ambiente”.

Il Raee Parking è già accessibile ai cittadini tutti i giorni dalle ore 7 alle 21.

Per i primi due mesi, fino al 19 maggio, sarà posizionato presso i Giardini Montanelli di Porta Venezia.


Il progetto è realizzato da Amsa e sponsorizzato da Ecolight, un consorzio nazionale senza fini di lucro che ha la finalità di garantire il raggiungimento degli obiettivi nazionali di recupero e riciclo dei Raee fissati dalle normative europee di settore.

Ecolight si farà carico dei costi di fornitura e vuotatura del container, nonché di gestione e manutenzione del sofware e del materiale informativo all’avvio del servizio.

Si metteranno inoltre a disposizione dei premi in palio per i cittadini più virtuosi.