la vigna di leonardo milano
LA VIGNA DI LEONARDO : uno dei gioielli rimasti nascosti per molto tempo

La Vigna di Leonardo, un luogo a Milano che lega indissolubilmente la storia di Leonardo alla nostra città: una vigna a pochi passi dal Cenacolo, rimasta celata tra le mura del Palazzo degli Atellani, pronta a svelarsi solo oggi in tutto il suo fascino.

Si trova di fronte a Santa Maria delle Grazie in zona Corso Magenta uno dei gioielli rimasti nascosti per molto tempo anche ai milanesi più informati; un luogo di cultura, fascino e mistero che intreccia la propria storia con quella di personaggi illustri e quelli che hanno fatto la storia della nostra città: La vigna di Leonardo.
Donata da Ludovico il Moro come ringraziamento per l’Ultima Cena, questo vigneto oltre ad avere un valore meramente materiale rappresentava per Leonardo la possibilità di ottenere la tanto desiderata cittadinanza milanese, un sogno che purtroppo non si avverò a causa della caduta del Duca pochi mesi dopo la donazione.

Una storia dimenticata lega Leonardo da Vinci alla città di Milano: la storia di una vigna. La vigna che nel 1498 Ludovico il Moro, duca di Milano, regalò a Leonardo e che Leonardo negli anni a venire difese e mantenne ad ogni costo; la vigna intorno alla quale corrono leggende che coinvolgono Leonardo, le sue opere, i suoi seguaci; lavigna che rinasce oggi, finalmente, nel rispetto dei filari e del vitigno originari.

la vigna di leonardo milano

La vigna di Leonardo da Vinci si trovava in mezzo ai campi, in fondo all’attuale giardino della Casa degli Atellani, nell’area che apparteneva allora alla vigna grande di San Vittore. Gli Atellani erano una famiglia di cortigiani sforzeschi ai quali il Moro, anni prima, aveva donato due case. Ludovico il Moro aveva un doppio sogno, per questo angolo di città: rendere la Basilica di Santa Maria delle Grazie il mausoleo del proprio casato, gli Sforza; costruire un quartiere residenziale dove insediare i suoi uomini più fedeli – come gli Atellani, come Leonardo. La casa degli Atellani è una delle rare tracce rimaste in piedi di questo sogno rinascimentale.

Conservandone la magia, nel corso del Novecento la casa è stata trasformata dall’architetto Piero Portaluppi, massimo protagonista dell’architettura milanese. In occasione di Expo 2015 la fondazione Portaluppi e i proprietari della casa hanno deciso di ripiantare la vigna di Leonardo da Vinci e di aprire la casa e il giardino degli Atellani al pubblico, con un progetto promosso dal Comune di Milano, in partnership con Confagricoltura e RaiCom, grazie al contributo di Fondazione Cariplo e all’aiuto di un’istituzione primaria come l’Università degli Studi di Milano.

Finalmente oggi la vigna, il giardino e la casa museo, antica residenza degli scudieri di Ludovico il Moro, sono accessibili a tutti grazie a un percorso a sette tappe che si snoda dal Cortile Portaluppi, la Sala dello Zodiaco con i suoi meravigliosi affreschi, la Sala dello Scalone e un meraviglioso giardino all’inglese ornato da statue in pietra, parterres e fontane.


INFORMAZIONI :

La visita prevede un percorso in 7 tappe con l’ausilio di un audio guida in 10 lingue (Italiano, Inglese, Tedesco, Francese, Spagnolo, Giapponese, Coreano, Portoghese, Cinese, Russo) e di pannelli descrittivi lungo il percorso.
Ogni gruppo sarà assistito da un accompagnatore, e ogni visitatore sarà fornito dell’audio guida.
Per celebrare la città di Milano, è anche prevista una versione dell’audio guida in dialetto milanese.

La visita dura circa 25 minuti e sono previsti gruppi di massimo 25 persone.

Data l’affluenza e l’accesso limitato a piccoli gruppi di visitatori, la prenotazione della visita è sempre consigliata, soprattutto nei giorni di sabato e di domenica in cui l’affluenza è alta..
L’acquisto può essere effettuato ONLINE (vedi sotto), IN BIGLIETTERIA o telefonicamente, unicamente tramite il CALL CENTER di Vivaticket al numero 892.234.

ORARI

  • Dal Lunedì al Giovedì: dalle 9.00 alle 18.00
    partenze ogni 30 minuti, ultimo ingresso ore 17.30;
  • Dal Venerdì alla Domenica: dalle 9.00 alle 18.00
    partenze ogni 15 minuti, ultimo ingresso ore 17.45;

FESTIVITA’

Lunedì, 25 aprile la Vigna sarà aperta tutto il giorno.
Il giorno giovedì 28 aprile chiuderà dalle 17 in poi per un evento privato.

Domenica 1° maggio la Vigna sarà aperta solo la mattina fino alle 13.
Il giorno 2 maggio aprirà regolarmente.


BIGLIETTI

  • Adulti: € 10,00
  • Ridotti: € 8,00 (over 65, bambini e ragazzi da 6 a 18 anni, studenti con tessera)
  • Gruppi: € 8,00 a partire da 20 visitatori

Ingresso gratuito per: Bambini fino a 5 anni, portatori di handicap e relativi accompagnatori

I prezzi indicati non comprendono i costi di prevendita.

I biglietti per la visita possono essere acquistati alla biglietteria del museo o sono prenotabili online presso il sito di VivaTicket.

l’ingresso è ridotto per gli iscritti al FAI

Tutte le informazioni : http://www.vignadileonardo.com/

Vi ricordiamo che sabato e domenica la prenotazione è obbligatoria
Prenotazioni da eseguirsi ONLINE o IN BIGLIETTERIA e non telefonicamente

 

milano la vigna di leonardo