SANTA MARIA DELLE GRAZIE

SANTA MARIA DELLE GRAZIE: la basilica di Milano ospita lezioni gratuite di storia alla ricerca dei personaggi e degli eventi che hanno formato l’identità milanese.

Questa sera alle 21  si terrà una lezione di storia gratuita presso la basilica di Santa Maria delle Grazie.

L’idea degli incontri è quella di ricomporre l’identità milanese partendo da personaggi chiave della sua storia, provando a rispondere ad alcune domande: esiste una letteratura, una impresa, un giornalismo “milanese”? Ogni relatore allargherà lo sguardo sul mondo in cui ciascun personaggio è vissuto, alla città che ha trovato e a quella che ha lasciato a coloro che sono venuti dopo di lui.

“Il grande interesse che questa iniziativa suscita sempre nel pubblico milanese è la conferma dell’originalità di una formula capace di rinnovarsi ogni anno – dichiara Filippo Del Corno, assessore comunale alla cultura -. L’edizione di quest’anno, che è uno degli appuntamenti del palinsesto di ‘Ritorni al futuro’, ha un significato particolare legato al racconto della costruzione dell’identità molteplice della nostra città. Un’identità che nasce da uomini con storie diverse che qui a Milano hanno trovato il luogo e le condizioni per portare il proprio contributo alla vita culturale e sociale della città”.

In questa foto di gruppo si incroceranno gli sguardi del direttore Luigi Albertini, dei politici Filippo Turati e Anna Kuliscioff, del medico Luigi Mangiagalli, del primo critico d’arte donna in Europa, Margherita Sarfatti, dell’artista Filippo Tommaso Marinetti, del banchiere Raffaele Mattioli, dell’architetto Gio Ponti, dell’avvocato Giorgio Ambrosoli, dell’uomo di chiesa Carlo Maria Martini e di due operai degli anni ‘50 in una speciale ultima lezione spettacolo.

Promosse dal Comune di Milano, le Lezioni presso Santa Maria delle Grazie sono organizzate dagli Editori Laterza nell’ambito del ciclo Ritorni al Futuro, in collaborazione con la Fondazione Corriere della Sera, con il Centro culturale “Alle Grazie” Padri diocesani e con MemoMi – La memoria di Milano.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Maggiori informazioni su: www.laterza.it