THE FLOATING PIERS

THE FLOATING PIERS: ecco i primi dati registrati nella giornata di apertura della passerella, il 18 giugno. Non sono mancati malori tra i visitatori e interventi sanitari.

La passerella galleggiante sul lago di Iseo, opera dell’artista bulgaro Christo, ha fatto il sold out nel giorno della sua inaugurazione. “Il primo giorno di apertura sono state registrate complessivamente 55mila persone alle ore 19 e 30″. Lo annuncia in una nota la cabina di regia di The Floating Piers.” In meno di dodici ore – si legge ancora nella nota – i numeri confermano le previsioni ed il sistema logistico e dei trasporti ha sostenuto il grande afflusso di visitatori anche meglio di quanto ci si potesse aspettare”.

Non è mancato qualche imprevisto, con l’affollamento si sono registrati due feriti gravi e oltre 40 interventi sanitari, in particolare malori. Ma l’emergenza è stata tenuta sotto controllo. “La presenza dei visitatori sulla passerella è influenzata dalle condizioni meteorologiche che nella situazione di peggioramento possono subire limitazioni o riduzione. Infatti – spiega la cabina di regia- dalle ore 18.00 la situazione meteo ha imposto il progressivo deflusso dei visitatori fino ad arrivare al completo sgombero. Tutto questo è stato completato in soli 7 minuti”.

I numeri di Trenord. “Oltre 25mila passeggeri trasportati tra andata e ritorno nella prima giornata di “The Floating Piers”, con treni traboccanti fin dal primissimo mattino”. Dice il comunicato stampa di Trenord. “Per l’evento sono stati messi a disposizione convogli GTW – ATR 125 di ultima generazione in grado di trasportare fino a 500 persone, e più di 100 addetti all’assistenza dei viaggiatori e all’esercizio ferroviario che si sono aggiunti al personale normalmente impiegato sulla Brescia-Iseo-Edolo, per prestare servizio sin dall’alba nelle stazioni e sui treni della linea”.

I numeri della passerella. L’installazione è una passerella galleggiante di tre chilometri sul lago d’Iseo, che si trova a metà strada tra le province di Bergamo e Brescia. Si potrà visitare e percorrere a piedi fino al 3 luglio, è composta da pontili a pelo d’acqua larghi 16 metri e alti 50 centimetri, formati da 200mila cubi in polietilene ad alta densità e coperti da 70mila metri quadri di tessuto. Per motivi di sicurezza possono salire contemporaneamente circa 10-12mila persone alla volta.