starbucks italia
Il colosso del caffè pronto a sbarcare in Italia

 City Life quasi sicuramente potrebbe del colosso Starbucks, ormai pronto ad aprire un locale a Milano, anche se è top secret la location e anche la data di inaugurazione. La notizia è stata anticipata dal Corriere, e riguarda la prossima apertura del “centro commerciale” che si affaccerà su piazza Tre Torri.

Negozi, un cinema e diciassette locali e ristoranti per ogni fascia di prezzo: tra questi, appunto, ci sarebbe proprio Starbucks. In realtà non c’è alcuna conferma ufficiale, né da parte del colosso né da parte di City Life, ma non si tratterebbe soltanto di una ipotesi. Starbucks andrebbe così a “occupare” un quartiere direzionale con uffici importanti.
Da molto tempo si parla dell’arrivo in Italia di Starbucks. Lo scoglio da superare riguarda la cultura del caffè nel nostro Paese, che rende il consumo di questa bevanda un rito unico al mondo. Motivo per cui Starbucsk ha rimandato per tanto tempo l’ingresso nel mercato italiano. Ma ormai sembra tutto pronto. “

starbucks milano italia
?ZKjIlIokmqLEiYHZGILiaLfhXkjmlCHsJmHwIsjtMHGjHmGLlilmsgYlJkHggHPmjMhqJgRIIKMYlzrhSsPVSHt

Altri marchi e negozi presenti nell’area

Al centro della piazza Tre Torri,  a Natale apriranno spazi del Centro diagnostico italiano ma anche conosciute catene alimentari come California Bakery e That’s vapore.

Nella piazza confluirà anche «the street», l’asse commerciale, la struttura bianca dell’architetto Galantino, galleria «aperta», interamente dedicata alla casa, con un grande marchio nel negozio su due piani che accoglie i passanti da viale Boezio e piazza Sei Febbraio.

È la società Sonae Sierra a occuparsi dello sviluppo del distretto che diventerà il più grande d’Europa con i suoi oltre 30 mila metri quadrati di negozi e che include anche il padiglione ai piedi del grattacielo Hadid. Tre piani: in quello interrato ci sarà il centro commerciale classico, mentre il piano della piazza, la food hall, ospiterà ristoranti (17) per tutte le fasce di prezzo, da quelli popolari a un locale stellato.

Sopra, un cinema con sette sale. «Abbiamo quattro manifestazioni d’interesse di cui una che ci piace molto» spiega l’amministratore delegato di CityLife Armando Borghi, senza dire il nome che, secondo fonti del Corriere, sarebbe quello dell’Anteo, già presente nel quartiere con il cinema all’aperto estivo.

Tra gli altri marchi che avrebbero firmato l’accordo per gli spazi anche la caffetteria americana Starbucks. Ma da CityLife precisano che non c’è «nessuna ufficialità», anche se da mesi si sapeva di una sede cittadina prossima all’ apertura.