lago di como luxury hotel
Lago di como: ecco Il Sereno, Hotel Super Lusso da 1000 euro a notte

Lago di Como: ecco l’albergo che ha ospitato il matrimonio di Daniek EK, Mr Spotify con tantissimi invitati VIP.

È il gemello dell’albergo di Saint Barth, prediletto dalle modelle di Victoria’s Secret.

Per le super modelle di Victoria’s Secret il resort “Le Sereno” di Saint Barth, nelle Antille francesi, è una seconda casa.

Anche il lago di Como potrà presto diventare una meta per le top più famose e più pagate del mondo.

Ecco infatti “Il Sereno” a Torno, sul lago di Como.


lago di como hotels

Stesso proprietario, Luis Contreras e stesso stile esclusivo.

Da metà agosto sono arrivati i primi ospiti internazionali nelle trenta suite, tutte con vista lago mozzafiato e arredi firmati da Patricia Urquiola. Ce n’è anche una con accesso diretto al lago direttamente dalla stanza.

Ma non solo camere. Il gruppo ha infatti firmato un accordo con lo chef stellato Andrea Berton, che si occuperà della ristorazione de “Il Sereno”, ma anche della vicina Villa Pliniana, di proprietà della famiglia Ottolenghi, in gestione per vent’anni.


Lago di Como Hotel Il Sereno Torno


 Il Sereno, hotel superlusso (doppie standard da 800 a 1600 euro) mette in campo un trio di fama internazionale: l’archistar Patricia Urquiola, lo chef stellato Andrea Berton e Patrick Blanc, mago dei giardini verticali.

Appena inaugurato, l’albergo è stato requisito per un matrimonio rimbalzato sui siti di tutto il mondo, quello di Daniel Ek, mister Spotify, con invitati VIP come il socio Zuckerberg.

Gongola il titolare Luis Contreras, immobiliarista americano di origine venezuelana che ha già un albergo prestigioso a Saint Barthélemy (Antille francesi), Saint Barth per gli habitué.


Trasparenze, leggerezza e le sculture verdi di Blanc sono un bell’impatto visivo.

lago di como hotel superlusso


La Urquiola, architetto e designer, pluripremiata, spagnola da trent’anni in Italia e con studio a Milano, ha usato materiali e motivi decorativi che sono citazioni della zona, lavorati da aziende del circondario.

La scala centrale di legno, visibile attraverso le pareti di vetro, sembra sospesa nel vuoto.

Tra il panoramico ristorante a piano terra (“Berton al Lago”), i due bar (uno è per la piscina) e il servizio in camera, anche Andrea Berton ha avuto molti temi su cui cimentarsi: pesci di acqua dolce, risotti, classica milanese, e cose più mediterranee, dalla parmigiana agli spaghetti, sempre con un tocco leggero e originale.

Per spostarsi a Villa Pliniana, un salto in barca o un romantico sentiero nel bosco, passando sotto Villa Berlusconi (già di Dell’Utri) e facendo ciao a George Clooney, che è proprio di fronte

(testo di Mariella Tanzarella, foto dal sito ilsereno.com)