SCIOPERO
Proclamato uno sciopero generale nazionale dei mezzi pubblici di 24 ore  per venerdì 21 ottobre

Venerdì 21 ottobre 2016 ci sarà uno sciopero generale di ventiquattro ore di tutte le categorie pubbliche e private indetto dall’unione sindacale di base, Usb, con l’obiettivo dichiarato di “fermare il Paese”.

A Milano l’agitazione coinvolgerà i dipendenti del settore ferroviario, aereo e del trasporto pubblico locale. A incrociare le braccia per ventiquattro ore, quindi, saranno tutti i lavoratori di metropolitane, autobus, treni  regionali e nazionali, e aerei.


FS e TRENORD – Dalle 9.01 alle 17 di venerdì 21 ottobre 2016, l’organizzazione sindacale USB-Lavoro Privato ha proclamato uno sciopero generale che coinvolge il settore del trasporto ferroviario a cui potrà aderire il personale del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane e di TRENORD. Pertanto i treni regionali, suburbani e a lunga percorrenza di Trenord potranno subire ritardi, variazioni e/o cancellazioni.

FASCE GARANZIA TRENORD – Viaggeranno regolarmente i treni che da orario Ufficiale partono entro le 9 e arrivano a destinazione finale entro le 10. Potrà essere coinvolto dallo sciopero anche il servizio aeroportuale Malpensa Express “Milano-Malpensa Aeroporto” e il collegamento “Malpensa Aeroporto-Bellinzona”. In questo caso le corse non effettuate sulle tratte Milano Cadorna-Malpensa e Malpensa-Bellinzona saranno sostituite con autobus non stop [senza fermate intermedie]. Si invita la clientela a prestare attenzione agli annunci e alle informazioni presenti sui monitor di stazione. Durante lo sciopero è possibile seguire la circolazione in tempo reale sull’APP Trenord.

ATM – A Milano l’agitazione per quanto concerne le linee Atm è prevista dalle 8,45 alle 15 e dalle 18 al termine del servizio.

LE FRECCE E I TRENI GARANTITI TRENITALIA – Circoleranno regolarmente le Frecce Trenitalia. Saranno inoltre garantiti i convogli elencati nell’apposita tabella dei treni previsti in caso di sciopero, consultabile sull’orario ufficiale di Trenitalia e sul sito trenitalia.com nella sezione “in caso di sciopero”. Alcuni treni Intercity che non rientrano tra quelli “garantiti” potranno essere cancellati o limitati nel percorso. Nel trasporto regionale, sebbene la fascia oraria dello sciopero non contempli servizi minimi previsti per legge, Trenitalia sarà impegnata a offrire un adeguato livello di servizio che sulle principali linee si preannuncia pressoché regolare. Informazioni anche al numero verde 800-892021 (attivo dalle ore 12 di giovedì 20 alle ore 22 di venerdì 21 ottobre 2016), nelle biglietterie e negli uffici assistenza delle stazioni ferroviarie, nelle agenzie di viaggio convenzionate e attraverso i new media del Gruppo FS Italiane: FSNews.it, FSNews Radio