SMOG

BLOCCO DEL TRAFFICO: livelli di pm10 ancora superiori ai limiti consentiti per legge, stop per Euro 0 benzina, Euro 0, 1 e 2 diesel e Euro 3 diesel senza filtro antiparticolato.

Sono scattate le misure straordinarie previste dal “Protocollo regionale sulla qualità dell’aria”dopo che a  Milano il superamento è stato registrato per 8 giorni consecutivi e come in altre città della regione, anche ieri le centraline della rete di monitoraggio della qualità dell’aria di Arpa (Azienda regionale della protezione dell’ambiente) hanno registrato valori di PM10 superiori ai 50 microgrammi per metro cubo.

Superati gli otto giorni anche a Bergamo, Lodi, Monza e Brianza, Pavia, Varese, mentre sono stati 11 i giorni consecutivi nella provincia di Brescia, 10 in quella di Cremona, 2 in provincia di Como e Lecco. Secondo Arpa fra oggi e domani il tempo potrebbe portare a un temporaneo parziale calo dei valori più alti, ma da martedì potrebbe tornare una situazione meteorologica non favorevole.

A Milano lo stop partito ieri riguarda i veicoli Euro 0 benzina e Euro 0, 1 e 2 diesel anche nelle giornate di sabato, domenica e festivi dalle 7.30 alle ore 19.30, mentre da oggi lo stop è anche per i veicoli Euro 3 diesel senza filtro antiparticolato (i benzina potranno circolare), dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 17. I veicoli Euro 3 diesel, ma commerciali invece, saranno bloccati tra le 7.30 e le 9.30. Se la situazione non dovesse migliorare, non si esclude che venga deciso il blocco totale del traffico.

Misure straordinarie anche per i sistemi di riscaldamento: il limite a 19 gradi (con tolleranza di 2 gradi al massimo) per le temperature medie nelle abitazioni e negli esercizi commerciali. Non potranno essere utilizzati impianti domestici alimentati a biomassa legnosa al di sotto della classe 3 stelle in base alla classificazione ambientale individuata da Regione Lombardia.

Le multe previste sono di 164 euro, che diventano 114,80 euro con la riduzione del 30% per chi le paga entro 5 giorni.

I divieti potrebbero andare avanti per alcuni giorni, le previsioni del tempo, infatti, si preannunciato stabili e finché il Pm10 non scenderà per due giorni consecutivi sotto il limite di 50 mg/mc i provvedimenti previsti nel Protocollo resteranno in vigore.