area expo EXPERIENCE
Area EXPO: Nel 2017 saranno aperte le selezioni per la ricerca dell’«operatore tecnico, economico e finanziario» che supporterà la stessa società nella realizzazione del masterplan del sito Expo

Sarà pubblicato il 3 gennaio il bando internazionale con il quale Arexpo Spa andrà alla ricerca dell’«operatore tecnico, economico e finanziario» che supporterà la stessa società nella realizzazione del masterplan del sito Expo, del quale è proprietaria.

Si tratta, in altre parole, di disegnare la mappa dell’area Expo indicando quali spazi saranno occupati da quali funzioni ma anche le fonti di finanziamento e le operazioni necessarie all’attuazione del disegno complessivo. Un vademecum verso il futuro.

A caratterizzare la seconda vita del sito sarà soprattutto lo Human Technopole, ovvero il centro di ricerca sulle tecnologie caapci di migliorare la qualità della vita e delle cure mediche nonché di garantire una terza età sempre più in salute. È il progetto coordinato dall’Istituto Italiano di Tecnologia (Iit) insieme agli atenei milanesi: il Politecnico, la Bicocca e la Statale, alla quale si deve il secondo progetto forte del piano di conversione, ovvero il nuovo campus universitario che, riunendo tutte le facoltà scientifiche, ospiterà 20mila tra docenti, ricercatori e studenti e sostituirà di fatto Città Studi.


area expo bando


Quanto allo Human Technopole, l’ex presidente del Consiglio, Matteo Renzi, aveva garantito finanziamenti per oltre 1 miliardo di euro nel giro di dieci anni. I primi fondi sono arrivati, per gli altri si vedrà.

Perché il campus decolli occorrono invece 380 milioni di euro, due terzi dei quali saranno garantiti dall’ateneo di via Festa del Perdono attraverso mutui, la parte restante tocca di nuovo al Governo, nuovo socio forte di Arexpo attraverso l’ingresso nel capitale sociale del Ministero dell’Economia e delle Finanze (Mef) che esprime due rappresentanti nel board: l’ex vicesindaco di Milano, Ada Lucia De Cesaris e Marco Simoni. E il primo Consiglio di amministrazione del nuovo corso è lo stesso che ha approvato, il 23 dicembre, le linee guida del bando internazionale per la redazione del masterplan del sito.

«La selezione dell’operatore che ci aiuterà nella redazione del masterplan dell’area è un importante passo avanti nello sviluppo del progetto del “Parco della Scienza, del Sapere e dell’Innovazione” che sarà realizzato sul sito dove si è svolta l’Esposizione Universale del 2015. I tempi che avevamo annunciato – sottolinea l’amministratore delegato di Arexpo, Giuseppe Bonomi – sono stati quindi rispettati.

 Il bando resterà aperto due mesi. Base d’asta poco sotto i 3 milioni di euro.