NATALE

NATALE 2016: quest’anno lo shopping natalizio in Piazza Duomo ha registrato un 10%in più rispetto al passato, numeri negativi invece per Corso Buenos Aires.

Dalle prime stime dello shopping natalizio emerge una crescita del 2,1 per cento, per un totale di un miliardo e 300 milioni nell’area metropolitana milanese. La tendenza di quest’anno è fare i regali piccoli per dimensioni e prezzo, ancora pochi turisti stranieri mentre aumentano i negozi che anticipano gli sconti.

I dati più incoraggianti arrivano dai punti vendita in zona Duomo. Inizio stagione superiore di 10 punti percentuali rispetto alla media, scesi a cinque nei giorni prima di Natale. Alessandro Prisco, presidente di AscoDuomo spiega «Sono andati a ruba accessori e pensierini. Un periodo tiepido, sulla linea degli anni scorsi. Certo l’attentato di Berlino non ha aiutato».

La grande distribuzione ha dato il via già alle promozioni nonostante la legge regionale lo vieti. Ecco il commento «Una concorrenza sleale, che danneggia i piccoli commercianti».

Numeri positivi anche in corso Vercelli, nonostante la partenza a rilento, e in via Piero della Francesca. L’associazione di zona ha coinvolto alcuni artisti per arricchire le vetrine di omaggi al pittore rinascimentale, la cui Madonna della Misericordia è esposta a Palazzo Marino, e a ha saputo attirare francesi, inglesi, tedeschi.

La chiusura del Ponte degli Artisti ha danneggiato invece gli acquisti del quartiere Tortona-Savona. Il presidente di zona Federico Gordini spiega «Viviamo un momento di sofferenza. Chiederemo al Comune una soluzione funzionale da attivare subito, senza aspettare il nuovo progetto che sarà pronto solo il 31 gennaio».

Continua a leggere…