LA DAMA CON L'ERMELLINO

LA DAMA CON L’ERMELLINO: la Polonia ha acquistato l’opera che ritrae Cecilia Gallerani la giovane amante di Ludovico il Moro, duca di Milano.

La Czartoryski di Cracovia, una delle collezioni d’arte private, del valore stimato di 2 miliardi di euro, è stata acquistata dal ministro della Cultura polacco, Piotr Glinski. All’interno della collezione c’è il capolavoro di Leonardo da Vinci “La dama con l’ ermellino” che ritrae Cecilia Gallerani, la giovane consorte del Duca di Milano,Ludovico Sforza. Oltre al dipinto di Leonardo, che da solo e’ assicurato per 350 milioni di euro, tra gli altri capolavori tele di Rembrandt, disegni di Renoir e lettere autografe del grande compositore polacco Chopin.

Alla firma dell’intesa, avvenuta al castello reale di Varsavia, era presente l’erede della famiglia, il principe Adam Karol Czartoryski, presidente della fondazione che ha ceduto alla Polonia la collezione Glinski al costo di solo 100 milioni di euro per decine di migliaia di pezzi.

Czartoryski ha commentato la vendita a un prezzo così basso spiegando che “nella vita ognuno di noi fa le cose che sente e nel modo in cui sente di doverle fare. Io ho voluto fare una sorta di donazione e questa e’ stata la mia scelta”. La collezione venne fondata nel 1801 da una sua antenata, la principessa Izabela Czartoryska per preservare opere d’arte polacche ed europee in un periodo della travagliata storia polacca in cui il Paese era spartito tra Austria, Prussia e Russia.

Il quadro, uno dei più famosi del Rinascimento, è un olio su tavola dipinto dal genio fiorientino intorno al 1490, rappresenta Cecilia Gallerani, la giovane amante del duca di Milano Ludovico il Moro, presso la cui corte Leonardo operava in quegli anni.

L’opera è considerata in Polonia superiore alla Gioconda e attualmente la Dama si trova esposta assieme al resto del patrimonio nel Museo Nazionale di Cracovia,gestito dal ministero. Per il governo non e’ solo questione di introiti legati al turismo, quanto piuttosto di prestigio.