ALLARME GHIACCIO

ALLARME GHIACCIO: scattata l’emergenza per Milano, numerose cadute da parte dei cittadini su strade e marciapiedi ghiacciati.In tilt i Pronto Soccorso.

Venerdì mattina Milano si è svegliata con strade e marciapiedi ricoperti da una patina di ghiaccio. Subito è scattata l’emergenza a causa delle numerose cadute di pedoni e ciclisti e in breve i Pronto soccorso sono andati in tilt per sovraffollamento anche triplo rispetto al solito: oltre quattro ore di attesa in quasi tutti i principali ospedali della città. Le visite per l’influenza e per l’allarme meningite si sono sommate a quelle di chi chiedeva aiuto dopo essere scivolato. ALLARME GHIACCIO

Codice nero per le strutture ortopediche e affanno per il 118, che coordina i primi soccorsi e le ambulanze, è partito l’invito agli ospedali a liberare le ambulanze il prima possibile, perché non bastano più.

La centrale operativa di Areu – da cui dipende il 118 – infatti parla “di improvvisa e importante emergenza ghiaccio in particolare sulla città di Milano”.

Intanto sui social i cittadini protestano: «Parco Nord: decine di cadute». Un tranviere al capolinea del 4 ha dovuto scendere per rompere il ghiaccio sui binari mentre Parco Sempione è stato chiuso perchè ritenuto pericoloso per i passanti dopo le numerose cadute.

ALLARME GHIACCIO

Il comune, colpevole secondo i cittadini di aver messo in campo tardivamente le operazioni per evitare che strade e marciapiedi si ghiacciassero,  ha risposto alle critiche.

Continua a leggere…