TEATRO LIRICO

TEATRO LIRICO: riapre a Milano sotto la gestione di Stage Entertainment, a curare la nuova nuova programmazione saranno grandi artisti.

Nuova programmazione per il Teatro Lirico di Milano. Una rinascita gestita per dodici anni da Stage Entertainment, la stessa società che gestisce il teatro Nazionale di Milano,  che vedrà la collaborazione di alcuni grandi artisti: Renato Pozzetto si occuperà della parte che riguarda comicità e cabaret, J-Ax darà il suo contributo per musica leggera e giovani, Chiara Noschese per il teatro, Enrico Intra per il cartellone Jazz, Chris Baldock per quello dedicato alla danza, mentre la parte di classica e lirica è affidata al musicologo Roberto Favaro, vicedirettore dell’ Accademia di Brera.

Il progetto di Stage Entertainment, con cui ha vinto il bando del Comune di Milano, prevede 250 alzate di sipario l’anno.

Il Teatro lirico, chiuso dal 1999, fu inaugurato nel ‘700 ed ha ospitato alcune rappresentazioni storiche come la prima assoluta dell’Elisir d’Amor di Donizetti e la prima del film Cabiria nel 1914.

L’intenzione è di aprire con “un grande concerto” anche se ancora non si conosce il “grande nome” di chi si esibirà. L’apertuta del teatro sarà quotidiana e nella prima stagione ci saranno tre settimane dedicate alla musica classica e due dedicate al jazz, due sorte di festival.

L’ad della società Matteo Forte assicura che ci sarà anche l’opera “ma non ai prezzi della Scala. Vogliamo un teatro accessibile a tutti”.

Inoltre è previsto un ristorante con vista sul palco (ancora da definire però chi sarà lo chef, probabilmente non stellato ma con prodotti a km zero) che sarà certamente aperto tutto l’anno a pranzo e cena, con la possibilità per i clienti forse anche di vedere le prove di quello che andrà in scena.