AREA C

AREA C: le modifiche per ridurre il traffico e migliorare la mobilità in centro città partiranno dal 13 febbraio 2017.

Le modifiche che riguardano l’Area C sono state approvate dalla Giunta e scatteranno dal 13 febbraio 2017. L’obiettivo è quello di ridurre il traffico in centro città e migliorare la mobilità nella cerchia dei Bastioni anche a causa dei cantieri per la costruzione della linea 4 della metropolitana.

L’accesso ai veicoli Euro 3 diesel di proprietà dei residenti è vietato, solo fino al 15 ottobre 2017, potranno utilizzare i 40 ingressi gratuiti.

Vietato anche l’accesso ai veicoli Euro 4 diesel senza filtro antiparticolato (Fap) con alcune deroghe che riguardano:

–  residenti all’interno di Area C  fino al 14.10.2018;

–  veicoli privati di appartenenti alle Forze dell’Ordine fino al 14.10.2018;

–  veicoli trasporto cose leggere e di servizio compresi manutentori e servizi di emergenza fino al 14.10.2017;

– autoveicoli adibiti a noleggio con conducente (NCC) superiori a 9 posti (classificate come diesel pesanti) fino al 14.10.2018;

– veicoli trasporto cose pesanti fino al 14.10.2018

I veicoli alimentati Gpl, metano, bifuel e dualfuel potranno accedere nell’area pagando un ticket di 5 euro o con le agevolazioni previste per tutti i veicoli paganti.

Dalle ore 8.00 alle ore 10.00 l’accesso per i veicoli immatricolati merci sarà vietato, fatta esclusione dei veicoli elettrici. In fase sperimentale e per la durata di quattro mesi  sono state individuate alcune deroghe che riguardano:

–  veicoli immatricolati come furgone isotermico o coibentato;

– veicoli adibiti a trasporto di merci alimentari deperibili destinate a esercizi pubblici, rivendite o eventi particolari che si trovano all’interno della ZTL, con inizio attività dopo le ore 9.00;

–  veicoli destinati al trasporto di cose uso di terzi;

– veicoli appartenenti alla categoria “veicoli di servizio” solo in relazione a documentati interventi in emergenza;

–  veicoli utilizzati da fiorai per l’allestimento di cerimonie;

–   autofunebri;

–   veicoli adibiti al trasporto di farmaci urgenti.Modifica delle norme di pagamento per i veicoli a noleggio con conducente (Ncc) superiori a 9 posti.

Fino al 14 ottobre 2017 sarà permesso il transito e la salita e la discesa dei passeggeri esclusivamente in aree indicate con il pagamento di un ticket di accesso differenziato per categorie di lunghezza:

–  veicoli fino a 8 metri (generalmente fino a 30 posti), 15 euro;

–  veicoli compresi tra 8,01 e 10,50 metri (generalmente fino a 50 posti), 25 euro;

–  veicoli superiori a 10,50 metri (generalmente più di  50 posti), 40 euro.

La maggiorazione non riguarda i veicoli dedicati al trasporto degli alunni iscritti alla scuola secondaria di primo grado e inferiori  per uscite didattiche e viaggi d’istruzione con destinazione la città di Milano e sia per i veicoli adibiti a servizio di trasporto pubblico di linea.

L’Amministrazione si impegna a prevedere in una fase successiva e a partire dal 15 ottobre 2017 una maggiorazione del ticket  di accesso per questi veicoli  (Ncc superiori a 9 posti) garantendo però  cinque ore di sosta in apposite aree, esterne ad Area C,  con servizio di prenotazione e custodia e altri servizi mirati agli autisti e ai passeggeri.

Il costo del ticket sarà:

–  veicoli fino a 8 metri (generalmente fino a 30 posti), 40 euro;

–  veicoli compresi tra 8,01 e 10,50 metri (generalmente fino a 50 posti), 65 euro;

–  veicoli superiori a 10,50 metri (generalmente più di 50 posti), 100 euro.

Questa maggiorazione potrà godere di eventuali agevolazioni, ma anche subire un incremento, in connessione con le prestazioni ambientali dei veicoli.

L’esenzione dal pagamento di Area C per i veicoli elettrici e prorogata la deroga per i veicoli ibridi elettrici fino al 15 ottobre 2019 sarà mantenuta.

“Le regole che abbiamo definito per la nuova Area C tengono conto delle esigenze raccolte durante una serie di incontri che abbiamo tenuto nelle scorse settimane con il Consiglio comunale e il Municipio 1 e  con le categorie produttive e commerciali coinvolte – dichiara Marco Granelli assessore alla Mobilità e Ambiente -.  Siamo contenti che tutti abbiano sempre  condiviso l’obiettivo di decongestionare l’area all’interno dei Bastioni per garantire una migliore qualità della mobilità ai cittadini e alle imprese”.