PALAZZO REALE

PALAZZO REALE: dal 29 marzo al 2 agosto va in scena l’iniziativa Sei conversazioni con l’arte, dedicata ai capolavori ospitati in città.

E’ ricominciata mercoledì 29 marzo l’iniziativa Sei conversazioni d’arte, ciclo di incontri dedicati ai capolavori della città. Nata in occasione di Expo, per questa edizione l’iniziativa si terrà a Palazzo Reale e non a Palazzo Marino.

Inoltre in questa terza edizione nel progetto entra l’arte contemporanea, che nel primo appuntamento ha presentato “I Sette Palazzi Celesti”, l’installazione permanente creata da Anselm Kiefer per Pirelli HangarBicocca e raccontata da Gabi Scardi proprio durante l’Art Week.

Il progetto prevede un appuntamento ogni mese in cui il pubblico delle Conversazioni d’Arte attraverserà sette secoli di storia: dalle opere più antiche, come la “Pala Montefeltro” di Piero della Francesca custodita alla Pinacoteca di Brera e il “Ritratto di Musico” di Leonardo della Pinacoteca Ambrosiana, a quelle più recenti, tra cui i “Bagni Misteriosi” di De Chirico collocati nel giardino della Triennale, “I Sette Palazzi Celesti” di Anselm Kiefer,  la “Ebe” di Canova ospitata dalla GAM di Milano e “La camera delle meraviglie di Manfredo Settala” del MUDEC.

Marco Carminati, curatore dal 2015 del progetto commenta così “Milano è una città ricchissima di opere d’arte, molte delle quali di fama internazionale, ed è giunto il momento che i milanesi ne prendano davvero possesso. La via più facile è quella di farsele raccontare queste opere, possibilmente da studiosi competenti e capaci di trasmettere curiosità ed entusiasmo. Sono questi i semplici ingredienti delle “Conversazioni d’Arte”, che hanno permesso ai milanesi di entrare (divertendosi) nei segreti più reconditi e avvincenti dei “loro capolavori”.

“Un appuntamento che ha appassionato i milanesi e che rinnoviamo per la terza edizione con lo stesso identico formato ma con sei nuovi capolavori. Un’occasione per scoprire, o riscoprire, le opere che hanno segnato la storia dell’arte e che hanno un profondo legame con Milano e con la sua storia”, afferma l’assessore alla Cultura Filippo Del Corno.

Continua a leggere per il programma…