MILANO
AGENDA EVENTI MILANO

MILANO: l’obiettivo di contenere le emissioni inquinanti spinge a procedere verso l’innovazione. Il nuovo bando del Comune sarà pubblicato nei prossimi mesi.

A Milano partirà dopo l’estate 2018 il bando per i piccoli mezzi elettrici in sharing, come il segway, l’hoverboard e gli skateboard a batteria. Il bando resterà a lungo aperto, così da raccogliere varie manifestazioni di interesse ma soprattutto nuove omologazioni che dovessero arrivare nei prossimi mesi.

Milano incentiva la mobilità elettrica e condivisa, per questo sono state approvate in questi giorni dalla Giunta le linee guida per l’individuazione dei soggetti pubblici o privati interessati a svolgere il servizio di sharing elettrico non solo degli scooter ma anche di mezzi innovativi purché omologati.

La mobilità condivisa è a Milano una realtà consolidata e comprende flotte diversificate di auto, veicoli cargo, scooter e biciclette ma l’obiettivo di contenere le emissioni inquinanti spinge a procedere verso l’innovazione, per questo il nuovo bando del Comune che sarà pubblicato nei prossimi mesi comprenderà anche veicoli come segway, hoverboard, skateboard, monopattini, monoruote, e questo è un elenco non esaustivo, purché siano elettrici e omologati o che abbiano attivato con esito positivo la procedura di sperimentazione con il ministero competente e quindi siano idonei alla circolazione su strada.

“Vogliamo dare più slancio alla mobilità elettrica e sostenibile – dichiara Marco Granelli, assessore alla Mobilità e Ambiente -. Lo facciamo con ogni mezzo, ed è il caso di dirlo parlando di veicoli così innovativi, purché siano omologati per la strada. Una rete capillare di modalità di trasporto complementari, sempre più leggere e meno impattanti anche per l’aria che respiriamo, che semplificano gli spostamenti in città e i collegamenti con l’area metropolitana integrandosi fra loro e con il trasporto pubblico. La condivisione consente di abbattere il numero di veicoli di proprietà e ridurre il tasso di motorizzazione in città”.

I primi ad arrivare a Milano dovrebbero essere i monopattini elettrici, con la stessa formula delle bici Mobike e Ofo ovvero senza stalli. Ma Palazzo Marino intende anche riaprire il bando per gli scooter, oggi poco più di 300 per tre gestori.