Malpensa-Prime
AGENDA EVENTI MILANO

Milano Prime: aprirà a giugno 2019 il nuovo terminal di Malpensa, in tempo per la chiusura di Linate

Milano Prime si prepara all’avvio dei lavori di realizzazione del nuovo Terminal di Aviazione Generale dell’aeroporto intercontinentale di Milano Malpensa.

Si tratta di una corsa contro il tempo per terminare i lavori entro giugno 2019, in un momento cruciale per il sistema aeroportuale milanese: da luglio 2019, infatti, per circa tre mesi, è prevista la chiusura dell’aeroporto di Linate per consentire il rifacimento del terminal di aviazione commerciale e dei suoi 2.442 metri di pista. Il nuovo terminal servirà quindi anche per alleggerire i disagi della chiusura di Linate con il dirottamento di circa 6000 movimenti e 12mila pax.

Il nuovo terminal di Malpensa sarà una struttura completamente nuova, un poliedro sviluppato su una superficie di circa 1.400 mq e caratterizzato da finiture preziose per spazi comuni e lounge riservate, accoglierà passeggeri ed equipaggi in arrivo e in partenza, che potranno così godere di un’atmosfera rilassata grazie a ricercati arredi e luci di design.

Controlli e filtri di sicurezza dedicati completeranno il servizio. Il nuovo Terminal di Milano Malpensa Prime sorgerà accanto a un hangar di 5.000 mq, già operativo, per il ricovero di executive jet di ultima generazione e a un piazzale dedicato.

“I dati evidenziano come Milano Prime sia una meta fortemente attrattiva, sia per il traffico business che per quello leisure. Il nuovo Terminal di B&GA di Milano Prime a Malpensa è un servizio complementare rispetto a quello già offerto da Milano Linate Prime, che gode di un posizionamento unico a soli 7 km di distanza dal centro di Milano” ha commentato Chiara Dorigotti, Direttore Generale di SEA Prime. “Nella nostra visione il nuovo Terminal di Milano Malpensa Prime sarà una porta in più non solo per la città, ma per la Lombardia e per il cuore dell’Europa, che consentirà anche l’accesso a località a vocazione turistica come il Lago di Como e le località sciistiche alpine”.