CIMITERO MONUMENTALE
AGENDA EVENTI MILANO

CIMITERO MONUMENTALE: Maran “Tassello della rigenerazione di un quartiere diventato nuovo polo attrattivo della città”.

Una nuova piazza verde ad uso pubblico a due passi da via Paolo Sarpi e il Cimitero Monumentale. È stata inaugurata la nuova area realizzata nell’ambito dei lavori per la nuova sede dell’Associazione per il disegno industriale (ADI) e della sua Fondazione, che ha in dotazione la storica collezione del Compasso d’oro. L’intervento è stato realizzato da Immobiliare Porta Volta S.r.l, responsabile del Programma integrato di intervento insistente sulle aree tra via Ceresio, via Bramante, via Niccolini e via Procaccini.

La piazza è stata progettata dall’architetto Alessandro Sassi, vincitore di un concorso a inviti promosso dall’operatore, ed è stata pensata come “pausa urbana” per i visitatori dell’ADI e i fruitori del quartiere: panchine, aiuole, rastrelliere e giochi d’acqua rendono l’area storicamente segregata alla città un luogo di incontro accogliente e gradevole. Nell’area che si allunga verso piazzale Cimitero Monumentale, invece, è stato realizzato un terrapieno a verde con la posa di ciliegi. Altri elementi rendono la fruizione della piazza un’esperienza sensoriale e interattiva: le colonnine che emanano profumi e aromi come menta, palissandro, salvia, anice, una pedana salendo sulla quale viene riprodotto lo sciabordio del mare, due colonnine di legno che funzionano da telefono senza fili, un’arpa all’ingresso del parco disposizione dei cittadini per essere “suonata”. All’ingresso da piazzale Monumentale è inserita l’installazione artistica “Porta dei suoni” a cura di Ricciarda Belgiojoso, Walter Prati e Guglielmo Prati, che riproduce musica e frammenti melodici che mutano nell’arco della giornata.

“L’apertura di questa piazza – dichiara l’assessore all’Urbanistica Pierfrancesco Maran – è un tassello della rigenerazione di un quartiere che negli ultimi anni ha conosciuto un profondo cambiamento, dalla riqualificazione di piazzale Cimitero Monumentale all’arrivo della M5, dalla valorizzazione della Fabbrica del vapore alla sede Fondazione Feltrinelli, passando per la riscoperta dell’isola ambientale tra Paolo Sarpi e le vie limitrofe. Stiamo lavorando a una città più a misura d’uomo, che valorizza lo spazio pubblico e pedonale a partire dalle sue piazze; da oggi il quartiere ne ha una completamente nuova”.

L'assessore Pierfrancesco Maran mentre suona l'arpa dell'arredo urbano

Nei prossimi mesi continueranno i lavori di ristrutturazione dell’edificio in stile liberty denominato “Tram a cavalli”, realizzato nel 1884 come Centrale elettrica Edison e destinato ad ospitare le attività no profit dell’Associazione per il disegno industriale. Alcuni spazi dell’edificio, inoltre, saranno messi a disposizione del Comune, del Municipio 8 e altri enti e organismi partecipati dal Comune per l’organizzazione di eventi ed incontri aperti al quartiere e manifestazioni per la promozione e la diffusione della cultura del design e della grafica. La fine dei lavori, che comprende anche l’apertura della nuova piazza dal lato di via Bramante, è prevista per fine anno.