PIAZZA CASTELLO: più alberi e nuove pavimentazioni, ecco il progetto definitivo

PIAZZA CASTELLO
AGENDA EVENTI MILANO

PIAZZA CASTELLO: il  piano definitivo del primo lotto di intervento della Commissione Paesaggio e del Municipio 1, riguarda sia la piazza che largo Beltrami.

Piazza Castello con nuove pavimentazioni, più alberi e aree verdi. Così la vuole il progetto di restyling che ha l’obiettivo di rigenerare la zona nel segno dell’originaria conformazione dei primi del ‘900. In particolare la mezzaluna della piazza dovrebbe essere pedonalizzata e includere un nuovo filare di alberi; via Beltrami invece, poi, si rinnoverà con una pavimentazione diversa; a essere riqualificati saranno anche i viali e le aiuole adiacenti al Castello, dove compariranno arbusti e prati.

Il piano definitivo del primo lotto di intervento, che è pronto per essere sottoposto al parere della Sovrintendenza, della Commissione Paesaggio e del Municipio 1, riguarda sia la piazza che largo Beltrami, ed è stato redatto dagli architetti Genuizzi, Strambio, Banal e Ragazzo, vincitori del Concorso Internazionale di Progettazione bandito dall’Amministrazione con l’obiettivo di dare nuova vita ad una delle aree storiche e centrali della città.

Una volta approvato il progetto definitivo, si dovrà procedere con quello esecutivo. L’obiettivo è iniziare i lavori del primo lotto entro il 2021. Ecco le modifiche proposte per riqualificare l’area.

L’emiciclo antistante la fortezza verrà trasformato in un’area pedonale. Il progetto definitivo, rispetto alla versione precedente, prevede la creazione di un terzo filare di alberi lungo il perimetro della piazza, oltre alla già prevista integrazione di nuovi fusti nei due già esistenti. La disposizione delle piante prevede un’interruzione dei filari solo in corrispondenza dei punti di attraversamento, allo scopo di mantenere invariate le vedute del Castello Sforzesco dalle principali vie di accesso (oltre alla centrale via Beltrami, anche in corrispondenza delle via Lanza, Minghetti, Ricasoli e Stella). Gli alberi utilizzati saranno aceri ricci, tipici del bosco pedemontano lombardo.

La nuova pavimentazione dello spazio prospicente il Castello sarà realizzata in calcestre, come quella del Parco, mentre quella di via Beltrami sarà differente tra le fasce esterne limitrofe agli edifici, già realizzate in asfalto, e il settore centrale, dove verrà utilizzato il Granito bianco di Montorfano con inserti di Beola grigia. Il passaggio centrale sarà a sua volta suddiviso in un percorso caratterizzato da ampi tappeti in cubetti di granito, affiancati da settori laterali pavimentati in lastre di grandi dimensioni.

Intorno al Castello Sforzesco, l’asfalto dei viali sarà sostituito con calcestre; mentre le aiuole saranno arricchite con arbusti ornamentali. Il tappeto erboso delle nuove aiuole, infine, valorizzerà la centralità della fortezza. In totale nell’area verranno messi a dimora 184 nuovi alberi, di cui 167 aceri. Perlopiù le nuove piante saranno di rinforzo ai filari esistenti, alcuni però saranno piantumati in posizioni isolate con lo scopo di valorizzazione il paesaggio.