MILANO
AGENDA EVENTI MILANO

MILANO: “vogliamo che questa possibilità venga introdotta per tutti i cittadini e non solo per chi possiede una carta di credito”, le parole di Anita Pirovano.

Un’emendamento di Milano Progressista modifica la delibera sulle nuove tariffe dei trasporti pubblici in discussione a Palazzo Marino, il testo è presentato da Anita Pirovano e approvato all’unanimità dal parlamentino milanese. L’idea è quella di una tessera elettronica prepagata molto simile alla Oyster Card di Londra, in grado di calcolare in automatico la tariffa più per chi utilizza i mezzi pubblici di Milano.

Il calcolo della tariffa più vantaggiosa già avviene per chi utilizza la carta di credito per attraversare i tornelli, “ma noi vogliamo che questa possibilità venga introdotta per tutti i cittadini e non solo per chi possiede una carta di credito”, ha precisato Pirovano.

Sempre nel corso del dibattimento in aula sono stati bocciati due emendamenti: il primo del consigliere forzista Alessandro De Chirico che chiedeva di riconoscere la tessera ai soli cittadini residenti a Milano da almeno da dieci anni; il secondo del legista Gabriele Abbiati che chiedeva di chiamare la card “MilanoServizi”, con l’intenzione di legare alla tessera anche altri servizi.