CALDO
AGENDA EVENTI MILANO

CALDO: la distribuzione durerà fino a sera e proseguirà anche nei giorni successivi. Allestito un gazebo in piazza Duca d’Aosta.

Giovedì 27 giugno, gli operatori e i volontari di Fondazione Progetto Arca, in collaborazione con il Comune di Milano, allestiranno un gazebo in piazza Duca d’Aosta, vicino alla “Mela” di Pistoletto, per iniziare la distribuzione di 10mila bottigliette da mezzo litro di acqua naturale fresca, donate dal Banco Alimentare della Lombardia, alle persone senza dimora e bisognose che necessitano di un momento di refrigerio durante il picco di caldo previsto in questi giorni.
La distribuzione durerà fino a sera e proseguirà anche nei giorni successivi, arricchita dalla consegna di succhi di frutta e bevande energetiche. Grazie ai numerosi volontari delle Unità di Strada di Progetto Arca, sarà possibile estendere la distribuzione delle bottigliette d’acqua anche ad altri punti della città, in particolare alle zone di maggiore aggregazione delle persone in difficoltà, che potranno così ricevere supporto e sollievo.

Alle 11 di giovedì è previsto un punto stampa alla presenza del presidente di Progetto Arca Alberto Sinigallia accompagnato da un rappresentante del Comune.

In occasione delle alte temperature previste per i prossimi giorni, il Comune invita a segnalare le persone in difficoltà telefonando al numero verde gratuito 800777888 attivo dalle 8 alle 20 dal lunedì al sabato e, in caso di ondate di calore segnalate dai bollettini Ats, anche la domenica fino alle 19. Si tratta di iniziative che fanno parte del piano socialità nell’ambito del quale il Comune potenzia, nei mesi estivi, l’assistenza domiciliare già fornita durante l’anno agli anziani e alle persone con disabilità seguiti dai Servizi territoriali, estendendoli anche a una fascia di cittadini che durante l’estate, complice il caldo e l’assenza di familiari, badanti o vicini di casa, possono trovarsi in difficoltà. Agli operatori che risponderanno al centralino sarà possibile richiedere interventi assistenziali tra cui: consegna di pasti a domicilio, assistenza domiciliare per l’igiene della persona e la pulizia della casa, telefonate e visite, aiuto domestico con accompagnamento per spesa e per visite mediche.

“Nei mesi estivi – dichiara l’assessore alle Politiche Sociali Pierfrancesco Majorino –, particolarmente difficili per le persone più fragili, come gli anziani, invitiamo i milanesi a segnalare i casi di persone in difficoltà per favorire l’intervento dei servizi sociali che cercheranno la soluzione ottimale caso per caso”.