CIMITERO MONUMENTALE
AGENDA EVENTI MILANO

MONUMENTALE: un’intera giornata di appuntamenti gratuiti con il teatro, la musica, il cinema e le passeggiate tematiche all’interno del Cimitero Monumentale.

Domenica 29 settembre torna “Museo a cielo aperto”, la rassegna promossa dal Comune di Milano e realizzata da Fondazione Milano – Scuole Civiche con diplomati e allievi della Civica Scuola di Musica Claudio Abbado, della Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti e della Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi.

Un’intera giornata di appuntamenti gratuiti con il teatro, la musica, il cinema e le passeggiate tematiche all’interno del Cimitero Monumentale.

La giornata prenderà il via dal piazzale esterno, da cui partiranno due tipologie di visite guidate per soddisfare la curiosità dei visitatori che si avvicinano per la prima volta al Cimitero Monumentale o che vogliono scoprire di più delle sue bellezze artistiche e del suo patrimonio di memorie storiche.

Alle 10.30 Danilo De Biasio (direttore del Festival dei Diritti Umani), Walter Galbusera  (presidente della Fondazione Anna Kuliscioff ) e  Piero Basso (figlio del politico Lelio Basso) condurranno la passeggiata “Piscinine e vietcong: un secolo di diritti umani a Milano”, un omaggio ai milanesi d’adozione che hanno lottato contro i soprusi. Alle 11 Bruno Marasà (direttore dell’ufficio milanese del Parlamento Europeo) accompagnerà i visitatori attraverso “Europa: sogno e progetto… e futuro”; alle 11.30 Gianfranco Peletti (presidente dell’Associazione Polizia locale di Milano) guiderà un percorso dedicato alla storia dei Vigili Urbani di Milano; alle 12 Ruben Jais, (direttore Generale Fondazione Orchestra Sinfonica e Coro Sinfonico di Milano Giuseppe Verdi) porterà il pubblico alla scoperta del rapporto tra “Musica e Thanatos” a partire dalla Messa da Requiem di Giuseppe Verdi, composta in occasione del primo anniversario della morte di Alessandro Manzoni; alle 14.30 Giulia Morra (ricercatrice CNR) condurrà la passeggiata “Quanta scienza nella cura”, per ricordare l’importanza delle scoperte scientifiche nel mondo medico, ieri e oggi; alle 15 Daniele Brigadoi Cologna (sinologo e sociologo delle migrazioni) nella passeggiata “I primi cinesi sepolti al Monumentale” parlerà delle origini dell’immigrazione cinese in Italia; alle 15.30 Stefano Mirti (presidente di Fondazione Milano) e Guido Guerzoni (docente presso SDA Bocconi) guideranno il percorso “Il progetto del desiderio”, dedicato a sette protagonisti che, in epoche e geografie differenti, hanno alimentato i nostri desideri, diventando pionieri delle industrie economiche e culturali del Paese.

Sempre dal piazzale esterno partiranno le visite guidate a tema a cura dei volontari del Servizio Civile e del personale dipendente del Cimitero Monumentale.
Alle 10 e alle 16 il percorso “ Adolfo Wildt – Artista senza pace e senza bellezza” a cura di Daniele Capovilla. Alle 12.30 “Conoscere il Monumentale in sette passi” con Boriana Valcinova e alle 14 la visita “Scrittori al Monumentale” a cura di Katia Castellazzi.

Tutte le passeggiate e le visite guidate sono gratuite e prenotabili al gazebo a partire dalle ore 9.30 fino al raggiungimento del numero massimo previsto per gruppo.

Per l’intera giornata in sala conferenze sarà proiettato il documentario “La fabbrica del Sogno (ex Gamma Film)” di Roberta Borgonovo, diplomata della Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti. Il film ripercorre la storia della Gamma film attraverso le testimonianze/racconto dei suoi ex dipendenti e di alcuni importanti professionisti della produzione cinetelevisiva di quel periodo.

Il programma teatrale propone alle 11 e alle 15, nella galleria inferiore di ponente, andrà in scena “Sirena d’acqua dolce – in memoria di Daniela Samuele” di Luca Rodella con Paola Campaner e musiche di Roberto Dibitonto, dedicato alla giovanissima nuotatrice della nazionale italiana coinvolta in un disastro aereo nel 1966 assieme ai suoi compagni di squadra. L’atleta compare nelle gallerie del cimitero come una ninfa delle acque, una bellissima sirena, libera e impalpabile non più in lotta contro il tempo come quando gareggiava in vita.

Alle 12 e alle 16, nella galleria inferiore di ponente, sarà presentato “Canta che ti passa. Bertani amputa Mameli” di Luca Rodella con Stefano Annoni e Giuseppe Palasciano e le musiche di Roberto Dibitonto. In un angolo del cimitero ecco un chirurgo accanito in un lago di sangue. Non è il suo ma quello dell’amico Goffredo Mameli, ferito fatalmente durante l’Assedio di Roma. Il chirurgo è il patriota Agostino Bertani, che mosso dai sensi di colpa per non essere riuscito a salvare l’amico in quella storica occasione, sfrutterà l’eternità per capire dove e come ha potuto sbagliare. In una serie di buffi scambi tra storia d’Italia e medicina i nostri due eroi non riusciranno mai ad arrendersi al fatto che il passato è sepolto con loro.

Particolarmente ricco il programma musicale che si aprirà alle 10, nella Galleria superiore di ponente, con il Concerto d’Autunno della Banda Musicale della Polizia Locale. La Banda, costituita nel 2011, è una delle tre formazioni musicali di Polizia Locale in Italia insieme a quelle di Roma e Torino. Con un ampio repertorio che comprende, oltre alle tradizionali marce militari, anche brani originali e trascrizioni di musica classica e contemporanea, la Banda contribuisce ad avvicinare i cittadini alle istituzioni e alla figura dell’operatore di Polizia Locale che i milanesi chiamano affettuosamente “ghisa”.

Alle Ore 12.30, nella Chiesetta, il concerto a cura della Civica Scuola di Musica Claudio Abbado, “Non c’è nulla di più bello di una chitarra… eccetto forse due” in cui le chitarre di Davide Dipilato e Matteo Magaraci interpreteranno fughe, preludi, capricci e rondò composti tra Ottocento e Novecento.

Alla 17 chiude il programma della giornata, nella Galleria superiore di ponente, il concerto a cura dei Civici Corsi di Jazz della Civica Scuola di Musica Claudio Abbado “Jazz al Monumentale”, con Luca Zamboni, basso elettrico, Francesco Marra, chitarra elettrica e Giovanni Buonaiuto, batteria. Il repertorio del trio rivisita alcuni brani dei grandi del jazz, come, tra gli altri, John Coltraine, Thelonious Monk e Charlie Parker, in sonorità elettriche e colori moderni.

L’ultimo appuntamento del 2019 con la rassegna “Monumentale: Museo a Cielo Aperto” è previsto domenica 27 ottobre dalle 10 alle 18.