VILLAGGIO DI NATALE
AGENDA EVENTI MILANO

VILLAGGIO DI NATALE: il parco a tema più grande d’Italia è stato ritenuto non idoneo ai criteri di sicurezza e igiene. Apertura a rischio.

Il  villaggio di Natale più grande d’Italia rischia di non vedere l’apertura. Come riportato da La Stampa “venerdì mattina, a seguito di un controllo congiunto con i tecnici Ats, gli agenti della “Freccia 5” della polizia locale, specializzati in cantieri, d’accordo con la procura, hanno messo sotto sequestro tre dei più attesi edifici che stanno sorgendo nell’Ippodromo Snai di San Siro: la Grande Fabbrica dei Giocattoli, la Casa degli Elfi e la Casa di Babbo Natale. Tutti realizzati senza rispettare le regole di sicurezza e igiene nei luoghi di lavoro. Non delle piccole costruzioni, ma “case” ampie e strutturate di due piani. I ventinove operai di cinque diverse ditte che le stavano realizzando sono stati trovati a lavorare anche in altezza “in modo inadeguato”, su ponteggi montati male e con impianti non a norma. “L’obiettivo è evitare che si verifichino gravi infortuni”, spiegano fonti della procura.”

“Il fascicolo è stato aperto per inottemperanza delle norme antinfortunistiche dal procuratore aggiunto Tiziana Siciliano, a capo del pool ambiente salute e lavoro, e dal pm Mauro Clerici. Ancora al lavoro i tecnici Ats che contesteranno una contravvenzione alle ditte che hanno commesso gli illeciti. A quanto si sa, sono numerosi quelli riscontrati, ma non è detto che “Il Sogno di Natale 2019” dei bambini di mezza Italia, pronti a partire coi pullman organizzati appositamente per raggiungere l’evento, e che hanno già costretto i genitori ad acquistare il biglietto d’ingresso (costa dai 12 ai 28 euro) sia del tutto perduto. Il Cse, coordinatore sicurezza in fase di esecuzione del cantiere, ha già stabilito un cronoprogramma per far ripartire i lavori nell’area che non è finita sotto sigilli, in vista dell’apertura prevista per il 22 novembre. Più seriamente a rischio le Case degli Elfi e di Babbo Natale, e la Fabbrica dei giocattoli, sotto sigilli a dieci giorni dall’inaugurazione.”

Fonte: La Stampa.


 

Apertura ufficiale il 29 Novembre alle ore 15.00, tutte le info clicca QUI