mostre milano
AGENDA EVENTI MILANO

MILANO: la programmazione delle 10 mostre che si terranno nel 2020 negli spazi espositivi del comune di Milano

mostre milano

È stata presentata nella giornata di lunedì 2 dicembre la programmazione delle mostre che si terranno nel 2020 negli spazi espositivi del comune di Milano. Un programma ampio, vario nei temi e nei linguaggi, che risponde alle molte diverse esigenze dei milanesi e dei visitatori della nostra città, di grande qualità curatoriale e artistica e con un respiro internazionale che consente, anche grazie all’arco temporale di programmazione esteso fino al 2021, di costruire quell’incoming turistico e culturale che, come dimostrano i numeri, cresce a Milano ogni anno di più.

“I milanesi e i turisti in visita a Milano – ha commentato il Sindaco Sala – avranno a disposizione un palinsesto di mostre e percorsi espositivi dal grande valore artistico, anche il prossimo anno. Il programma 2020-21 che presentiamo oggi parla, infatti, di una città sempre più in grado di rispondere con originalità a interessi culturali plurali e internazionali. Le proposte espositive che stiamo offrendo alla città sono premiate da pubblico e critica: quest’anno, ad esempio, ‘Leonardo mai visto’, ancora in corso, si colloca tra i percorsi espositivi più visitati in tutta Italia. E sempre nell’ambito delle celebrazioni per il quinto centenario della morte di Leonardo da Vinci, è stata molto apprezzata la Sala delle Asse, al punto che abbiamo deciso di prorogarne l’apertura fino ad aprile 2020”.

Le linee di programmazione artistica del calendario mostre 2020/21 sono infatti ben riconoscibili e creano un ordito che permette di seguire interessi, tendenze e progetti coerenti e identificabili.

La prima di queste linee, in ordine cronologico, è quella che segue il filo delle celebrazioni leonardesche ed è inserita nel palinsesto “Milano Leonardo 500”. Il grande successo di “Leonardo mai visto”, che è già stato visitato da oltre 250.000 persone, ha infatti indotto l’Amministrazione a prorogare l’apertura straordinaria della Sala delle Asse fino al 19 aprile 2020, e il Castello Sforzesco ad accompagnare l’iniziativa con altri due progetti espositivi dedicati al genio vinciano: “L’Atelier di Leonardo e il Salvator Mundi” e “Una scrittura allo specchio. I segreti della sinistra mano di Leonardo”.

Una seconda linea che intreccia tutta la programmazione 2020 è l’annunciato palinsesto culturale dedicato a “I talenti delle donne”: promosso e coordinato da Comune di Milano|Cultura, proporrà un calendario di iniziative multidisciplinari – dalle arti visive alle varie forme di spettacolo dal vivo, dalle lettere ai media, dalla moda alle scienze – dedicate alle donne protagoniste nella cultura e nel pensiero creativo. Il palinsesto complessivo sarà presentato a gennaio 2020, ma nella programmazione espositiva sono già evidenziati (con il logo creato ad hoc che caratterizzerà tutte le iniziative) i progetti pensati per raccontare l’universo artistico femminile: dalle “Storie di strada” fotografate da Letizia Battaglia (Palazzo Reale) alla mostra dedicata ad Adriana Bisi Fabbri, protagonista del primo Novecento (Museo del Novecento); dall’antologica di Grazia Varisco (Palazzo Reale), alla mostra dedicata a Marieda Boschi, collezionista milanese ma soprattutto ceramista e scultrice di grande talento (Casa Boschi-Di Stefano); dalla mostra “Divine avanguardie” che racconterà l’evoluzione della figura femminile come soggetto e oggetto di rappresentazione in Russia dal Quattrocento al Novecento (Palazzo Reale), alla mostra fotografica di Luisa Menazzi Moretti che ritrae i volti (e le storie) di donne e uomini immigrati nel nostro Paese (MUDEC Photo); dalle cento acqueforti di Federica Galli (Palazzo Morando), alla collettiva dedicata alle grandi artiste del ‘600, le “Donne del Barocco”: Artemisia Gentileschi, Sofonisba Anguissola, Lavinia Fontana, Elisabetta Sirani e Fede Galizia (Palazzo Reale).

L’atelier di Leonardo e il Salvator Mundi

Dal 24 gennaio al 19 aprile 2020 al Castello Sforzesco

In continuità con le celebrazioni per la morte di Leonardo da Vinci, nell’ambito dell’evento Leonardo mai visto, viene mostrato al pubblico, per la prima volta, un disegno prodotto nell’atelier del Maestro che presenta su un lato del foglio studi di anatomia e dall’altro una misteriosa iscrizione che fa riferimento al Salvator Mundi, di cui si espone la versione dipinta da Gian Giacomo Caprotti, allievo di Leonardo, e datata 1511.

Georges de la Tour, l’Europa della luce

Dal 7 febbraio al 7 giugno 2020 a Palazzo Reale

La prima mostra in Italia dedicata a Georges de La Tour che, attraverso mirati confronti tra i capolavori del Maestro francese e quelli di altri grandi del suo tempo (Gerrit van Honthorst, Paulus Bor, Trophime Bigot, Frans Hals e altri), vuole portare una nuova riflessione sulla pittura di genere e sulle “sperimentazioni luministiche”, per affrontare i profondi interrogativi che ancora avvolgono l’opera di questo misterioso artista.

Viaggio oltre le tenebre. Tutankhamon Realexperience

Dal 20 febbraio al 2 giugno 2020 a Palazzo Reale

La mostra si propone di raccontare il viaggio “oltre le tenebre” del più famoso dei faraoni. Una selezione di preziosi oggetti originali provenienti da collezioni pubbliche e private ruota attorno al capolavoro assoluto della mostra: la statua del giovane Tutankhamon. Attraverso anche una avvincente esperienza multisensoriale si ripercorrono i tratti della civiltà egizia, per poi rivivere, con Howard Carter, la scoperta della tomba di Tutankhamon.

Robot, dagli antichi automi alla robotica contemporanea

Dal 4 marzo al 26 luglio 2020 al Mudec

Un affascinante percorso tra le origini antiche e le frontiere contemporanee della robotica, partendo dai primi congegni meccanici dell’antica Grecia e gli studi anatomici e le macchine di Leonardo, la mostra esporrà i sorprendenti automi seicenteschi e settecenteschi, fino ad arrivare alle più avanzate tecnologie contemporanee. Una riflessione complessa e interdisciplinare sull’influenza della robotica nelle nostre vite su scala globale.

Sotto il cielo di Nut, forme del divino nell’Antico Egitto

Dall’11 marzo al 20 dicembre 2020 al Civico Museo Archeologico

Attraverso una varietà di reperti (bronzi, sarcofagi, mummie) verrà illustrato il tema della molteplicità delle divinità egizie, uno degli aspetti più caratteristici dell’antica civiltà nilotica. L’idea del divino e la sua rappresentazione in forme ibride umaneanimali, il culto degli animali sono aspetti affascinanti e spesso difficili da decifrare. La mostra intende illustrare il significato delle immagini divine e la relazione tra l’uomo e il divino, nella vita quotidiana e nell’Aldilà, di questa straordinaria civiltà.

Disney, l’arte di raccontare le storie

Dal 19 marzo al 13 settembre 2020 al Mudec

La mostra presenta un approfondimento sullo straordinario talento degli artisti degli Studios Disney nell’arte di raccontare storie senza tempo. Nel corso dei decenni, gli Studios hanno saputo trasformare antiche storie adattandole allo spirito dei tempi attraverso la creazione di personaggi affascinanti, mondi incantati e tematiche attuali. Per quanto il loro messaggio sia rimasto inalterato nel tempo, le tecniche e i metodi narrativi si sono evoluti. L’esposizione darà la possibilità a bambini e adulti di esplorare il dietro le quinte dei capolavori Disney e comprendere come nasce un film di animazione.

Dolce&Gabbana, dal cuore alle mani

Dall’11 luglio al 4 ottobre 2020 a Palazzo Reale

Un viaggio alla scoperta dell’autentica bellezza italiana. Incentrata sulle Collezioni di Alta Moda, Alta Sartoria e Alta Gioielleria di Dolce&Gabbana, la mostra presenta la valenza espressiva della moda dei due stilisti attraverso un racconto poetico dei territori, dei tesori artistici, del genius loci, della visione cinematografica, delle eccellenze gastronomiche e dei mestieri d’arte che impreziosiscono il tessuto del nostro Paese.

Federico Fellini 1920-2020

Dal 18 settembre al 15 novembre 2020, a Palazzo Reale

In occasione del centenario della nascita di Federico Fellini, Milano ospita per la prima volta una grande mostra dedicata al regista. L’esposizione ha lo scopo di evidenziare la versatilità e l’ecletticismo del Maestro, peculiarità che lo hanno elevato al rango di mito, ripercorrendo la sua evoluzione artistica attraverso i film e con particolare riguardo alle figure centrali dei suoi racconti, le donne.

Chagall, love and life

Dal 7 ottobre 2020 al 7 marzo 2021 al Mudec

Con circa 140 opere tra dipinti, acquerelli e opere grafiche, provenienti dalla vasta raccolta dell’Israel Museum, la mostra approfondisce le influenze fondamentali della produzione di Chagall focalizzandosi in particolare sulla riscoperta delle radici culturali dell’artista: dall’ebraismo chassidico alle influenze della nativa Russia, fino all’incontro con l’amata moglie Bella Rosenfeld.

Realismo magico

Dal 28 ottobre 2020 al 7 febbraio 2021 a Palazzo Reale

A più di trent’anni di distanza dall’esposizione milanese della pittura italiana degli anni ‘20 e ‘30 sotto la definizione di Realismo Magico, una mostra innovativa, ricca e articolata relativa al fenomeno dei Realismi nella pittura europea e statunitense tra il 1920 e il 1930 con circa 80 dipinti, alcune sculture, disegni e materiale documentario.