salone della cultura
AGENDA EVENTI MILANO

SALONE DELLA CULTURA: Sabato 18 e Domenica 19 Gennaio torna a Milano per la quarta edizione, scopri il programma con ospiti, orari e biglietti

Sabato 18 e domenica 19 gennaio 2020 torna a Milano per la quarta edizione il Salone della Cultura, l’evento pensato per rappresentare un punto di incontro tra librai antiquari, collezionisti, editori, lettori e i tanti appassionati del settore librario: l’appuntamento è nei 12 mila metri quadrati di Superstudio Più, in zona Tortona.

Tre le sezioni principali del Salone della Cultura, tra le quali gli amanti dei libri possono perdersi alla ricerca di volumi rari e preziosi ci sono: Editoria, nelle sue svariate declinazioni tra le quali Narrativa, Bambini, Saggistica, Orientalistica, Fumettistica, Libri d’artista, Libri d’arte e illustrati; Libro d’Occasione, dove scovare tesori imperdibili; e infine, Librai Antiquari di Alai (Associazione Librai Antiquari Italiana) e Ilab (International League of Antiquarian Booksellers), vero e proprio paradiso per chi è alla ricerca di edizioni di pregio.

Anche nell’edizione 2020 il Salone della Cultura ospita, oltre agli stand di case editrici e librerie, un programma di conferenze, mostre, eventi e laboratori nei quali i visitatori possono farsi spettatori attivi della libreria più grande d’Italia (oltre 500 mila i titoli esposti). Di seguito il programma completo della manifestazione e tutte le info su orari e biglietti.

Il programma di sabato 18 gennaio 2020

  • 11.30 (Sala Manzoni) – Essere, nulla e nichilismo: tra Heidegger e Jaspers, con Erasmo Silvio Storace (autore ed editore) e Katia D’Addona (autore)
  • 12.30 (Sala Manzoni) – Presentazione del libro d’artista Copialettere Etrusco, con Marta Sironi (storica dell’arte), Lucia Pescador (autrice) e Roberto Peccolo (editore)
  • 12.30 (Sala Leopardi) – La civiltà trasparente: storia e cultura del vetro tra Europa e Giappone, con Tiziana Iannello (autrice) e Isabella Doniselli Eramo (vicepresidente e coordinatrice della collana Icoo)
  • 12.30 (Sala Dante) – Le avventure di Pinocchio illustrate da Fabio Sironi, con Fabio Sironi (illustratore e artista) e Sergio Cereda (collezionista), modera Loris Cantarelli (direttore editoriale rivista Fumo di China)
  • 12.30 (Sala Montale) – Eleonora Marsella presenta i suoi autori emergenti, con Alessia di Palma, Crismer la Pignola e Tina Chiariello, Tiziana Russo e Federica Edizioni
  • 14.00 (Sala Manzoni) – Il canone del tè: Il Classico del tè e Il tè dell’Imperatore, on Isabella Doniselli Eramo (sinologa, vice presidente Icoo) e Marco Bertona (presidente AssoTè)
  • 14.00 (Sala Leopardi) – Presentazione di Alai: Rivista di Cultura del Libro, con Giovanni Biancardi (direttore responsabile), Mauro Chiabrando (vicedirettore) e Lucio Gambetti (collaboratore della rivista ed esperto di rarità bibliografiche del ‘900)
  • 14.00 (Sala Dante) – Yoga Integrale, tradizione e trasformazione, presentazione dei libri di Teresa Sintoni alla presenza dell’autrice
  • 14.00 (Sala Montale) – Breve storia del giallo al femminile, con Tiziana Elsa Prina (Edizioni Le Assassine) e Le voci degli altri (gruppo di lettura)
  • 15.00 (Sala Manzoni) – Il Manifesto del Futurismo, con Giacomo Coronelli (Libreria Antiquaria Pontremoli) e Pablo Echaurren (esperto di futurismo)
  • 15.00 (Sala Leopardi) – Sognando la vita, con Mario Biondi (autore)
  • 15.00 (Sala Dante) – Il cinema nell’archivio fotografico della Fondazione 3M, con Roberto Mutti (curatore archivio fotografico Fondazione 3M) e Daniela Aleggiani (vicepresidente Fondazione 3M)
  • 15.00 (Sala Montale) – La conoscenza inaspettata: errore, possibilità ed evoluzione, con Mauro Ceruti (filosofo), Giulio Giorello (filosofo) e Pino Donghi (saggista, divulgatore scientifico)
  • 16.00 (Sala Manzoni) – Tu chiamale, se vuoi… Citazioni, echi, lasciti letterari nelle canzoni italiane, con Ranieri Polese (autore) e Carlo Maria Cella (critico musicale)
  • 16.00 (Sala Dante) – Presentazione della mostra Il porto dell’amore: rivolta e poesia di Fiume dannunziana, con Paolo Tonini (curatore della mostra, L’Arengario Studio Bibliografico), Giuseppe Parlato (professore ordinario di Storia Contemporanea-Unint Roma e presidente Fondazione Ugo Spirito e Renzo De Felice) e Federico Carlo Simonelli (storico della Fondazione Il Vittoriale degli Italiani)
  • 16.00 (Sala Montale) – Terra d’ombra bruciata e Quando la luce squarciò le tenebre, presentazione di libri con Valentina Nuccio e Gianpiero Pisso (autori) e Rita Angelelli (editore)
  • 17.00 (Sala Manzoni) – Un Ponzio Pilato ostile ai fanatismi: il prefetto della Giudea di Anatole France, con Giuseppe Scaraffia (professore di Letteratura francese presso l’Università La Sapienza di Roma) e Giovanni Iudica (autore della postfazione e della traduzione, professore emerito di Diritto civile presso l’università Bocconi di Milano), modera Armando Torno
  • 17.00 (Sala Leopardi) – Luci e ombre della storia milanese: la peste del Seicento e la storia di Gian Giacomo Mora, con Mauro Colombo (appassionato di storia milanese e blogger) e Pietro Virtuani (Ledizioni)
  • 17.00 (Sala Dante) – I gioielli di D’Annunzio, con Bianca Cappello (storica e critica del gioiello, docente presso la Scuola Orafa Galdus)
  • 17.00 (Sala Montale) – Emergenza sette: dentro la psico-setta, con Mauro Garbuglia (autore)
  • 18.00 (Sala Manzoni) – Robinson Crusoe in pasto agli speculatori: due pamphlet di Daniel Defoe sulle speculazioni di borsa, con Piergaetano Marchetti (professore emerito di Diritto commerciale presso l’Università Bocconi) e Filippo Annunziata (autore del saggio introduttivo, traduttore dell’opera e professore di Diritto dei mercati finanziari presso l’Università Bocconi)
  • 18.00 (Sala Leopardi) – La sfera di cristallo tra narrativa, musica e poesia, con Corrado Coccia, Maria Teresa Tedde, Massimiliano Fusai e Loredana F. Monti, moderano Marina Vicario (vicedirettrice Pluriversum Edizioni) e Antonio Di Bartolomeo (direttore Pluriversum Edizioni)
  • 18.00 (Sala Dante) – Immanuel Kant: l’Universo e le sue determinazioni, con Stefano Veneroni (PhD, Sorbonne) e Armando Torno
  • 18.00 (Sala Montale) – Ah! Mussolini! Lettere inedite di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, con Luigi Mascheroni (giornalista), Beppe Benvenuto (giornalista), Angelo Crespi e Cristina Toffolo De Piante (editori)

Il programma di domenica 19 gennaio 2020

  • 10.30 (Sala Manzoni) – Raffaello pugnalato, incontro con Marco Carminati (autore) in occasione del Cinquecentenario della morte di Raffaello
  • 10.30 (Sala Leopardi) – Presentazione di Voleva solo amare e Donne da sfogliare, con Diego Di Leo, Lidia Borghi Sagone, Alessandra Bialetti (autori) e Rita Angelelli (editore)
  • 10.30 (Sala Dante) – Una storia infinita. I mercati paralleli del libro: usato, modernariato, libro antico, con Giovanni Peresson (Aie), Mario Giupponi (Alai), Silvio Fiechter (Libraccio) e Filippo Terzi (libraio), modera Armando Torno
  • 10.30 (Sala Montale) – Eleonora Marsella presenta i suoi autori emergenti, con Cinzia Severino, Anna Marchesani e Vittorio Piccirillo
  • 11.30 (Sala Manzoni) – Presentazione della collana di brevi racconti I quaderni del mistero, con Lorenzo Di Salvio (autore) e i detective del paranormale After Life Team Roberto, Orlando e Alessia
  • 11.30 (Sala Leopardi) – Omicidio nel ghetto (Venezia 1616), con Raffaella Podreider (autrice)
  • 11.30 (Sala Dante) – Presentazione del catalogo Carlo Porta, con Luca Cadioli (Libreria Antiquaria Pontremoli) e Mauro Novelli (Università degli Studi di Milano)
  • 11.30 (Sala Montale) – Il mecenatismo spettacolare dei Gonzaga: scritti per il Progetto Herla, con Simona Brunetti (curatrice)
  • 12.30 (Sala Manzoni) – Lawrence d’Arabia: i rapporti segreti della Rivolta Araba, con Fabrizio Bagatti (curatore) e Andrea Ungari (professore presso l’Università Guglielmo Marconi, Roma)
  • 12.30 (Sala Leopardi) – Il tramonto dell’Occidente e il destino dell’Europa, con Paolo Bellini (autore) e Erasmo Silvio Storace (autore ed editore)
  • 12.30 (Sala Dante) – Mostra del libro italiano: patrimonio bibliografico nazionale tra biblioteche, librai e collezioni private, con Andrea De Pasquale (direttore Biblioteca Centrale Nazionale di Roma), Giovanni Biancardi (direttore rivista Alai), Alberto Cadioli (professore presso l’Università Statale di Milano) e Margherita Palumbo (membro della Bibliographical Society)
  • 12.30 (Sala Montale) – Eleonora Marsella presenta i suoi autori emergenti, con Diandra Elettra Moscogiuri, Silvia Trevisione e Laura Clerici
  • 14.00 (Sala Manzoni) – Rendilo possibile: tanti problemi un’unica soluzione, con Simona Ronchiadin (autrice, coach e facilitatore Tre Principi) e Monica Fava (editore, coach e facilitatore Tre Principi)
  • 14.00 (Sala Dante) – Manoscritti dalla Via della Seta, con Alessandro Balistrieri, Giuseppe Solmi, Daniela Villani (autori) e Michele Brunelli (iranista, docente all’Università di Bergamo), modera Isabella Doniselli Eramo (vicepresidente e coordinatrice della Collana Biblioteca Icoo)
  • 14.00 (Sala Montale) – Ermete Trismegisto: la nascita dell’Occidente magico, con Moreno Neri (autore) e Simone Paliaga (giornalista), modera Armando Torno
  • 15.00 (Sala Manzoni) – Yoga: sovversivi e rivoluzionari con d’Annunzio a Fiume, con Simonetta Bartolini (autrice) e Alessandro Gnocchi (giornalista)
  • 15.00 (Sala Leopardi) – Rapporti sinergetici ed empatici tra artista e poeta, con Gino Gini e Amedeo Anelli, e presentazione di alcuni libri d’artista e alcune preziose case editrici di Nizza
  • 15.00 (Sala Dante) – Lo stato della cultura nei giornali, con Luigi Mascheroni, Stefano Biolchini, Piergiorgio Lucioni e Claudio Gallo (giornalisti), modera Armando Torno
  • 15.00 (Sala Montale) – Erotismo spirituale e filosofia della donna, con Marinella Brandinali, Giuseppina Riccobono, Sebastiana Arca e Provvidenza Migliaccio, moderano Roberta Zanzi (Pluriversum Edizioni) e Antonio Di Bartolomeo (direttore Pluriversum Edizioni)
  • 16.00 (Sala Manzoni) – Presentazione della mostra Alda Merini: il verso d’amore sul Naviglio, con Simone Bandirali (poeta), Alberto Casiraghy (Pulcinoelefante), Giorgio Matticchio (fotografo) e Andrea Tomasetig (libraio antiquario)
  • 16.00 (Sala Leopardi) – Donne bibliofile: storie di bibliologia, arti del libro e collezionismo al femminile, con Cristina Balbiano d’Aramengo (restauratrice e legatrice di libri), Laura Bartoli (esperta di comunicazione digitale) e Noemi Veneziani (bibliofila), modera Chiara Nicolini (capo dipartimento libri di Pandolfini Casa d’Aste)
  • 16.00 (Sala Dante) – Scritti giornalistici di Renzo De Felice: uno storico osserva la contemporaneità, con Giuseppe Parlato (curatore dell’opera e presidente Fondazione Ugo Spirito e Renzo De Felice), Renato Besana (giornalista e saggista) e Andrea Ungari (professore presso l’Università Guglielmo Marconi, Roma)
  • 16.00 (Sala Montale) – Sogni emergenti, con Francesca Prandina (Come vento ribelle)Margherita Meloni (Il tempo che mi serve)Eli Biffi (Metamè)Ilaria Ferraro e Simona Di Iorio (Legàmi)Rossana Lozzio (Solo un’amica) e Ilaria Caserini (Autopsia di un’emozione)
  • 17.00 (Sala Montale) – Barbarina e i nove colombi, con Flavio Faoro e Marta Farina (autori) e Pietro De Marchi (Università di Zurigo)
  • 17.30 (Sala Manzoni) – La cultura, innanzitutto!, lectio magistralis di Umberto Galimberti, modera Armando Torno

Le mostre del Salone della Cultura 2020

  • Il verso d’amore sul Naviglio: mostra dedicata ad Alda Merini nel decennale della scomparsa: esposta per la prima volta la sua intera produzione letteraria, la più estesa produzione di un singolo autore pubblicata nella storia (1189 volumi)
  • 200 meno 1 – Carlo Porta e la sua Milano: il poeta viene ricordato attraverso prime edizioni, illustrazioni e manoscritti, oltre che una lettura scenica in dialetto milanese; in sintonia con la vena sarcastica e irriverente di Carlo Porta, si ironizza sull’anticipo di un anno rispetto al duecentesimo anniversario dalla morte
  • Obey/Disobbedisco! Opere di Shepard Fairey da una collezione privata: per la prima volta a Milano in una mostra che riunisce oltre 40 opere dello street artist americano Obey
  • Pino Settanni: ritratti in nero con oggetto: dal progetto del 1989 Ritratti in nero con oggetto, la mostra espone 30 fotografie originali che ritraggono grandi personaggi della cultura italiana assieme a un loro oggetto feticcio, da Gianni Morandi a Dacia Maraini
  • Le avventure di Pinocchio, illustrato da Fabio Sironi: 37 tavole inedite del disegnatore milanese per una passeggiata nell’immaginario del libro di Collodi
  • Il porto dell’amore: rivolta e poesia di Fiume dannunziana: nel centenario dell’impresa fiumana compiuta da D’Annunzio (1919-1920), una selezione di documenti originali provenienti dalla collezione dell’Arengario Studio Bibliografico, volantini, giornali, fotografie, cartoline
  • I protagonisti della dolce vita: raccolta fotografica di ritratti iconici realizzati ai grandi volti degli anni d’oro del cinema italiano da Elio Luxardo

I laboratori del Salone della Cultura 2020

In entrambi i giorni il Salone della Cultura 2020 propone una serie di laboratori didattici a cura della Scuola Galdus dove il pubblico può mettersi a confronto con diverse attività manuali e pratiche. I laboratori sono gratuiti e vengono effettuati a ciclo continuo nel corso dei due giorni di fiera. Per prenotare un posto è sufficiente recarsi nell’area Laboratori.

  • Gioielli di carta – Dal disegno all’antica tecnica del quilling per creare il proprio gioiello di carta su misura, personalizzato e facile da ricreare a casa
  • La parola incisa – La parola si trasforma in arte e ricordo grazie all’incisione su un segnalibro metallico
  • Sculture di carta – Con l’uso di libri di riciclo vengono costruiti oggetti di arredo come basi per lampadari, paralumi, fermacarte, fermalibri

Orari e biglietti del Salone della Cultura 2020

Il Salone della Cultura 2020 è aperto al pubblico in orario 10.00-19.30 sia sabato 18 che domenica 19 gennaio. I biglietti d’ingresso giornalieri hanno un costo di 5 euro, mentre il prezzo dei biglietti validi per entrambe le giornate è di 8 euro. L’ingresso è sempre gratuito per bambini e ragazzi minori di 16 anni.