AGENDA EVENTI MILANO

MALPENSA: In uno scarno comunicato, la società annuncia lo stop al voli, perdeva mezzo mln al giorno. Ecco come avere i rimborsi“

Poche ore fa l’ufficialità: Air Italy è a terra. Il mastodontico progetto di rilancio dell’ex Meridiana a firma Qatar Airways non è mai decollato – per usare un eufemismo – e per Malpensa e, soprattutto, per i dipendenti si prospettano scenari poco rosei. Era l’hub designato.

Soltanto un anno e mezzo fa i piani erano roboanti: “Il futuro sarà bellissimo, c’è molto entusiasmo anche se ci sono aspetti difficili perché nel settore c’è grande concorrenza” aveva detto il ceo Akbar Al Baker, assicurando che Air Italy avrebbe portato “valore a tutti” e avrebbe ridefinito “l’esperienza dei passeggeri” ispirandosi all’alto livello di servizio e “alla qualità” di Qatar Airways. Si puntava a 10 milioni di passeggeri entro il 2022. Questo ai tempi della presentazione della nuova flotta nello scalo meneghino. Ma nei mesi successivi è successo di tutto. In negativo.

Secondo alcune stime, lo scorso anno Air Italy ha perso più di 500mila euro al giorno. 164, invece, i milioni persi nel 2018. Le cause sono tante e disparate: management poco reattivo ai cambiamenti di scenari del mercato, grossi errori gestionali, il contenzioso con Alitalia sulle tratte per la Sardegna, il blocco dei 737 Max dopo la tragedia in Etiopia. E di questi velivoli l’ex Meridiana ne aveva ordinati 20. Insomma, un disastro.

Così, l’assemblea degli azionisti di Air Italy (Alisarda e Qatar Airways attraverso AQA Holding S.p.A.) ha deliberato “la liquidazione in bonis della società”. Tradotto: aerei a terra. Servirebbero capitali freschi, ma Qatar Airways, che avrebbe le risorse, secondo le regole europee, non può oltrepassare il 49% della compagnia. E quindi ha il portafoglio legato. La ricerca di nuovi investitori è stata per ora infruttuosa. L’essere “la nuova Alitalia” si è rivelato davvero chimerico.

Pertanto, “dall’11 al 25 febbraio 2020 incluso tutti i voli Air Italy saranno operati da altri vettori agli orari e nei giorni già previsti; tutti i passeggeri che hanno prenotato voli in partenza o in arrivo in date successive al 25 febbraio saranno riprotetti o rimborsati integralmente”, scrive la società in una nota. Fine

Ecco come avere il rimborso del biglietti

Air Italy, poi, spiega nel dettaglio cosa deve fare chi aveva un biglietto del vettore ex Meridiana. Tutti i voli previsti (in andata o ritorno) fino al giorno 25 febbraio 2020 compreso (incluse le prime partenze del mattino del 26 febbraio 2020 per voli domestici con destinazione Malpensa e dall’aeroporto di Male e Dakar) saranno regolarmente operati, senza alcuna modifica rispetto alle date e agli orari previsti e alle medesime condizioni di volo. I passeggeri potranno volare utilizzando il biglietto in loro possesso. Alternativamente, i passeggeri potranno sempre optare per il rimborso integrale del biglietto, scrivendo all’indirizzo email (o rivolgendosi alla propria agenzia di viaggi) entro l’orario di partenza del volo.
Per i biglietti con andata entro il 25 febbraio 2020 e ritorno dopo il giorno 25 febbraio 2020:

Per i biglietti relativi a voli con andata e ritorno dopo il giorno 25 febbraio 2020:

I numeri utili Air Italy

Tutte le prenotazioni per le quali il titolo di viaggio non sia stato perfezionato tramite l’acquisto del biglietto decadranno automaticamente. Per maggiori informazioni, è a disposizione il numero verde dall’Italia: 892928, dall’estero: +39078952682, dagli Usa: +1 866 3876359, dal Canada +1 800 7461888.