mercato ortofrutticolo
AGENDA EVENTI MILANO

MILANO: Sogemi ha provveduto a emanare disposizioni specifiche per garantire un elevato livello di controllo degli accessi al mercato

Il Mercato Agroalimentare Milano, principale fonte di approvvigionamento di prodotti alimentari freschi (ortofrutticoli, ittici, carni, caseari e floricoli) della Città e della Provincia milanese  lunedì 24 febbraio ha funzionato nella piena regolarità. Un motivo in più per chiarire che prendere d’assalto i supermercati non ha senso.

Lo fa sapere Sogemi, che specifica che dall’apertura dei mercati alle 5 fino alla chiusura si sono registrati 1074 accessi acquirenti e 317 ingressi di trasportatori di prodotti agroalimentari.

Coronavirus: Ortomercato aperto regolarmente ma più controlli

I dati manifestano, rispetto a lunedì di settimana scorsa, un calo di circa il 10% di acquirenti, causato dalle chiusure di alcuni mercati nei Comuni soggetti a restrizioni commerciali, e un incremento dell’8% di trasportatori con un ottimo assortimento di prodotto fresco.

mercato ortofrutticoloSogemi ha provveduto a emanare disposizioni specifiche per garantire un elevato livello di controllo degli accessi al mercato e un innalzamento dei presidi igienico sanitari.

“Il Mercato Agroalimentare di Milano, con i suoi 700 mila metri quadri di spazio, 4 mercati – Ortofrutta, Ittico, Fiori e Carni – oltre 1 miliardo di euro all’anno di merci scambiate e 10 milioni di consumatori serviti – rappresenta un’infrastruttura importantissima per la città di Milano e per tutto il mondo agroalimentare italiano”, ha affermato il Presidente Sogemi, Cesare Ferrero.

“Continueremo -ha detto – a fare ogni giorno tutto quanto nella nostra capacità per garantire il regolare esercizio delle attività commerciali nel pieno rispetto delle ordinanze e delle procedure di sicurezza indicate”.