cesti sospesi milano
AGENDA EVENTI MILANO

SOLIDARIETA’ AI TEMPI DEL CORONAVIRUS

Cestini in vimini, ma anche borse di stoffa o di carta. Purché contengano cibo e beni di prima necessità per aiutare le persone in difficoltà a causa dell’emergenza coronavirus. Dal quartiere Bovisa a Dergano, a Milano sono comparsi cestini sospesi che pendono dai balconi o alle finestre dei palazzi, con dentro confezioni di prodotti alimentari, per l’igiene personale, quaderni, pennarelli, libri. Sono prodotti messi a disposizione per le persone rimaste senza lavoro o senza la possibilità di andare a fare la spesa. Su questa scia è nata anche l’iniziativa di solidarietà #cestesospese, sostenuta da Mamusca, Nuovo Armenia, Rob de Matt, La Scighera, Fondazione Condivivere. L’obiettivo: invitare chi ne ha la possibilità a riempire la cesta e chi è in difficoltà di prenderne il contenuto. Per aderire all’iniziativa è possibile scrivere a. E anche in via Vincenzo Monti è appeso al balcone di un palazzo un cesto solidale.

Per scoprire la mappa con indicata la posizione dei cesti sopsesi clicca QUI

 

Spesa a domicilio

Trova gli esercizi commerciali del tuo quartiere che ti consegnano la spesa a casa

Il Comune di Milano ha realizzato la Mappa georeferenziata che permette a tutti i cittadini milanesi di conoscere le piccole attività commerciali dei propri quartieri che vendono prodotti di prima necessità ed effettuano consegne a domicilio.

Guarda l’elenco dei negozi che effettuano consegne a domicilio >>>

PROMUOVI IL TUO NEGOZIO:

Se sei un commerciante e vuoi aggiungere la tua attività alla Mappa, compila il “Form di adesione”. Riceverai una comunicazione dagli uffici dell’Assessorato al Commercio, che ti informeranno in merito all’esito della tua richiesta.

CONSEGNA IN SICUREZZA:

Ricordiamo che le operazioni di consegna devono essere sempre effettuate nel rispetto delle norme igienico sanitarie sia per l’attività di confezionamento che di trasporto, come previsto dalla Legge e dai Decreti Ministeriali.

In particolare si ricorda che chi organizza l’attività di consegna – lo stesso esercente o una cd. Piattaforma – deve evitare che al momento della consegna ci siano contatti personali a distanza inferiore ad un metro.

Si raccomanda al momento della consegna l’uso di mascherine e guanti monouso.  In nessun caso il personale addetto alla consegna dovrà entrare nel domicilio del cliente.