beppe sala musei milano
AGENDA EVENTI MILANO

RIAPERTURA: Il sindaco torna sul tema della ripartenza parlando anche dei cantieri della M4

Terremo aperta l’area b e l’area c rimarrà gratis, però bisogna migliorare, andare avanti: mi batterò perché venga finanziata la mobilità elettrica e perché si possano continuare i progetti sulle metropolitane”. Questo il commento del sindaco Beppe Sala che nel suo videomessaggio quotidiano ha parlato della mobilità a Milano nella fase 2.

“Sono proprio le linee del métro a fare la differenza in una città – ha aggiunto il primo cittadino -. Richiedono anni di lavori e sono costose ma cambiano il modo di muoversi e la socialità. Per questo dobbiamo andare avanti sulla M4 e procedere con i progetti di prolungamento della M1 fino a Baggio e della M5 fino a Monza”.

Nel suo intervento su Facebook il sindaco si è mostrato anche nel cantiere della M4 della stazione De Amicis, dove Guido Mannella, presidente del consorzio costruttori ha spiegato: “Abbiamo ripreso le attività il 6 aprile dopo una breve sosta per l’emergenza Covid. Oggi sono circa 750 le persone al lavoro sui nostri 50 cantieri, presenti in tutto il territorio comunale. Ieri è ripartito lo scavo meccanizzato delle gallerie con la talpa e la prossima settimana ne partirà una seconda”.

“Purtroppo – ha aggiunto Mannella – durante gli scavi è stata rinvenuta una struttura di epoca medievale realizzata con blocchi lapidei di epoca romana, che ci ha rallentano un po’ nelle operazioni. Ma adesso stiamo lavorando per rimetterci in carreggiata”.