lombardia chiede coprifuoco

NUOVA ORDINANZA: via libera a mercati all’aperto solo per generi alimentari, studi professionali, cartolerie, librerie e negozi di fiori. Possibilità d’apertura per servizi bancari e assicurativi, alberghi, negozi di telefonia e altri. Via libera anche alla toelettatura degli animali.

“La nuova ordinanza della Regione Lombardia alla firma del presidente Fontana, in vista del 4 maggio, è sostanzialmente in linea con i provvedimenti indicati dal Governo”.

Lo comunica una Nota della Regione Lombardia. A differenza di quanto previsto dal decreto del governo, in Lombardia permane però l’obbligo di coprirsi le vie respiratorie, con mascherina oppure con sciarpe, foulard o altri indumenti, anche all’aperto. Sarà possibile praticare attività fisica all’aperto, senza il limite dei 200 metri dalla propria abitazione.

Via libera ai mercati all’aperto (ma solo per generi alimentari e con alcune ‘semplificazioni’ chieste dai sindaci), semaforo verde per studi professionali, cartolerie, librerie e negozi di fiori.

Cadono le restrizioni  per i distributori h24 di generi alimentari che quindi potranno offrire tutto e non solo acqua, latte e prodotti farmaceutici e parafarmaceutici.

Possibilità d’apertura per servizi bancari e assicurativi, attività alberghiere, attività per riparazione e vendita di computer, telefoni ed elettrodomestici, articoli per illuminazione, ferramenta, vernici, materiale elettrico termoidraulico e apparecchiature fotografiche.

Via libera anche alla toelettatura degli animali.