IDROSCALO
AGENDA EVENTI MILANO

Gli accessi saranno contingentati con un massimo di 3mila persone per volta

Riaprirà il 7 maggio l’Idroscalo. Si potrà accedere da un unico ingresso pedonale e ciclabile – ingresso 3 Riviera Est – con misurazione della temperatura e contingentamento degli ingressi. L’accesso – viene comunicato – è condizionato al rigoroso rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di un metro ed è vietata ogni forma di assembramento. “L’obiettivo è consentire ai cittadini – ormai chiusi in casa da molti giorni – di trovare sollievo in questo parco pubblico, in massima sicurezza“, ha dichiarato il presidente del cda dell’Istituzione Idroscalo, Marco Francioso, che ha predisposto un processo graduale di riapertura per minimizzare i rischi.

Il Parco sarà aperto dalle 7,30 alle 21 in modo tale da spalmare le presenze su una fascia oraria ampia. Sarà consentito sia passeggiare sia fare attività motoria, mentre non è consentita l’attività ludica e ricreativa, compreso l’uso della spiaggia. Sono previsti interventi di sanificazione (almeno due volte al giorno) per le panchine, su cui potranno sostare, distanziate, solo 2 persone, fatti salvi i nuclei famigliari con bambini. Non è consentito l’accesso in acqua e le aree attrezzate per il gioco dei bambini sono chiuse così come le case dell’acqua e le fontanelle.

Cosa si può fare

Nell’area dell’Idroscalo saranno consentite solo alcune delle attività che di solito vengono svolte nel parco durante il periodo estivo. In particolare rimane vietata ogni attività ludica e ricreativa, compreso l’uso della spiaggia. Non sarà quindi consentito prendere il sole, stazionare sui prati, giocare né organizzate picnic o altre attività in compagnia. Restano chiuse le aree giochi per bambini. È invece consentito passeggiare, fare attività motoria tra cui corsa, bici, roller, skateboard nel rispetto del distanziamento di 2 metri. Non è permesso l’accesso in acqua al pubblico. È ammessa la pesca da riva nelle zone consentite con il necessario distanziamento. Sono permesse le attività delle società sportive per quanto riguarda le discipline individuati, secondo le regole prescritte da ogni Federazione per gli sport