sala tassa occupazione suolo pubblico
AGENDA EVENTI MILANO

“Sul tema bar e ristoranti la buona notizia ieri l’ha comunicata il ministro Franceschini. Si potranno chiedere spazi all’aperto antistanti a bar e ristoranti senza vincoli della soprintendenza, l’unico vincolo rimane quello della sicurezza. Noi non faremo pagare nessuna tassa, per cui baristi e ristoratori cominciate a pensare di quali spazi all’aperto avete bisogno”.

Lo ha spiegato il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, nel consueto video sui social. “I Comuni attraverso l’Anci stanno chiedendo un contributo al governo per poter esentare bar e ristoranti dal pagamento della tassa sui rifiuti, o della tassa di occupazione suolo per il periodo in cui sono stati chiusi. Speriamo di avere notizie a breve”.

Coronavirus Fase 2, alle famiglie 2 milioni per i buoni spesa

Il Comune di Milano ha stanziato, intanto, 2 milioni di euro per garantire i buoni spesa ad altre 5 mila famiglie della città. “Stiamo utilizzando dei fondi del governo con cui copriamo oggi 15 mila famiglie – ha detto il sindaco Beppe Sala nel suo video quotidiano sui social – Siccome le richieste sono molte di più domani porterò una delibera in giunta e il Comune ci metterà altri 2 milioni di euro per arrivare ad altre 5 mila famiglie”.

Coronavirus Fase 2, arriva il bonus per le bici

Sul tema della micromobilità “dall’inizio ho chiesto alla task force di Colao e poi alla ministra de Micheli un bonus per chi acquista una nuova bici o un monopattino. Ieri il ministro ha confermato che ci saranno questi bouns, vanno fino a 500 euro per una bici elettrica ma copriranno anche le bici normali”, ha detto ancora Sala spiegando che il decreto, che sarà approvato nei prossimi giorni, “dovrebbe essere retroattivo al 4 maggio. Vi terrò informati – ha assicurato -. E’ una buona cosa ed è in linea con il nostro invito a utilizzare le biciclette.

Ho chiesto e ottenuto dal governo che i negozi che vendono questi prodotti possano aprire e mi risulta che tanti abbiano  già aperto”. Infine un “invito ai ciclisti: io sto dalla vostra parte, è evidente, ma le regole sono regole, con il rosso non si passa e in contro mano non si va. Cercate di rispettarlo, questo è un momento in cui tutti dobbiamo darci una mano”.