immuni app scaricabile

Coronavirus, l’app Immuni è scaricabile sullo store di Google e Apple | Al via dall’8 giugno in quattro Regioni

I test inizieranno in Liguria, Marche, Puglia e Abruzzo

L’app Immuni per il tracciamento anti-contagio è ufficialmente disponibile sugli store di Google e di Apple e può così essere scaricata gratuitamente da tutti gli italiani sugli smartphone. Solo nelle 4 Regioni in cui sarà attivo il test, cioè Liguria, Marche, Puglia e Abruzzo, l’app sarà collegata al Sistema Sanitario Nazionale a partire dall’8 giugno. Nelle altre, potrà essere scaricata ma i servizi non saranno accessibili.

C’è, infatti, una fase di test che precede il rilascio a livello nazionale.

Intanto i dati della pandemia tornano a migliorare nelle ultime 24 ore, in parte anche in Lombardia, ma la riapertura totale della mobilità in Italia dal 3 giugno continua a far paura e le Regioni meno colpite si attrezzano come possono.

Le nuove vittime e i contagiati scendono, però la percentuale di positivi trovati in Lombardia resta quasi il 60% del totale, mentre i morti odierni risultano in doppia cifra (e ampiamente) solo nella regione epicentro del dramma. Il presidente della Toscana Enrico Rossi invoca un rinvio di una settimana degli spostamenti liberi, “per arrivare anche in Lombardia – dice – a un numero di contagi molto ridotto”.

Il dialogo tra il governo, attraverso il ministro delle Autonomie Francesco Boccia, e le Regioni prosegue sottotraccia, ma appare difficile che da qui a mercoledì l’esecutivo defletta dalla decisione di riaprire alla mobilita’ in tutta Italia. Il ministro Roberto Speranza riconosce che “un rischio c’è e sarebbe sbagliato non riconoscerlo” ma del resto riflette “il rischio zero ora non esiste ma ci arriveremo solo quando ci sarà il vaccino e fino ad allora si tratta di assumersi dei rischi ponderati e di provare a gestire una fase diversa”.