milano storie di città
AGENDA EVENTI MILANO

Una Milano in ripartenza, un po’ come quella di oggi, ma allora era il ’97 appena dopo la bufera di Tangentopoli. Fu allora che nacque la rivista cult Città grazie all’intuito di grandi nomi sostenuti da una Milano in evoluzione ma anche da grandi fotografi. Oggi le 10 copertine più una speciale sono in esposizione alla Kasa dei Libri nella mostra “Milano, storie di città“, fino al 3 luglio.

Milano storie di città: informazioni utili

A fondare Città furono Guido Vergani (direttore), Emilio Tadini e Carlo Orsi, ma è indubbio che il contributo di grandi maestri della fotografia è stato fondamentale. Nomi come Gabriele Basilico, Mario De Biasi, Fabrizio Ferri, Ferdinando Scianna, Gianni Berengo Gardin e Andrea Micheli immortalarono momenti unici sulle copertine della rivista.

Ferdinando Scianna fotografa il nuovo aeroporto di Malpensa, Gianni Berengo Gardin immortala i volti della Milano multietnica, Emilio Tadini approfondisce capolavori dell’arte come la Pietà Rondanini di Michelangelo e la Pala di Brera di Piero della Francesca. Proprio a Tadini sarà dedicato l’undicesimo numero, un’uscita speciale a seguito della sua scomparsa, che ripropone le opere da lui analizzate per la rivista nel corso degli anni. Anche nello spazio della mostra presente oggi alla Kasa dei Libri, un’intera area è riservata al pittore e critico milanese.

La mostra è divisa secondo un criterio particolare: Persone, Luoghi e Storia. Così si possono ritrovare i fili portanti della rivista che spaziano da Milano città della scienza, con Umberto Veronesi, Renato Dulbecco, Silvio Garattini, Luigi Rainero Fassati e altri istituti di ricerca, al mondo del libro o del giornalismo, con personaggi allora ancora in divenire come Elisabetta Sgarbi, Marco Vigevani o Nicola Porro, o delle professioni da Annamaria Bernardini De Pace a Kean Etro. Non è tutto: spazio a chi, come Diego Abatantuono e il duo Cochi e Renato, ha radunato con la risata il pubblico ben oltre l’ombra della Madonnina.

Milano, storie di città è visibile alla Kasa dei Libri in Largo De Benedetti 4 dal lunedì al venerdì con ingresso libero previo appuntamento, fino al 3 luglio 2020.