zelbio cult
AGENDA EVENTI MILANO

L’emergenza sanitaria non ha fermato Zelbio Cult, che anche quest’anno metterà in scena sul palcoscenico otto protagonisti della letteratura, dell’arte, del giornalismo, della scienza e del cinema. Gli incontri si svolgeranno dall’11 luglio al 29 agosto 2020 e saranno condotti da Armando Besio nel teatro comunale di Zelbio, un paese a 800 metri di altezza fra i boschi che guardano il Lago di Como.

Gli incontri si terranno dal vivo nel totale rispetto delle norme per il contenimento del Covid-19: le sedute all’interno del teatro saranno distanziate, così come nello spazio all’aperto.

Zelbio Cult è giunto alla sua XIII edizione e ha sfidato le difficoltà di quest’anno grazie alla collaborazione del Comitato cultura di Zelbio e con il sostegno della Pro Loco e della Biblioteca comunale.

Ecco qui un sommario degli appuntamenti:

  • Sabato 11 luglio: serata dedicata al tema “scuola”, centro di discussione in questi mesi di chiusura forzata. Sarà Ernesto Galli della Loggia, tra i più illustri storici italiani, editorialista de “Il Corriere della Sera”, a parlare del tema partendo da “L’aula vuota – Come l’Italia ha distrutto la sua scuola”, saggio polemico, accorato e appassionato.
  • Sabato 18 luglio: appuntamento con l’arte: Giovanni Agosti, storico dell’arte e critico d’arte, racconta “Il gran teatro montano” di Varallo a partire dallo storico saggio di Giovanni Testori pubblicato nel 1965 da Feltrinelli.
  • Sabato 25 luglio: si parla della passione e dell’amore per le pagine stampate con Andrea Kerbaker, bibliofilo e autore: “Una Kasa piena di libri. Come vivere felici in compagnia di 30.000 (e più) volumi”. Nel saggio si discute di… libri: dai fermaporte ai reggilibri, dai portachiavi alle lampade, e persino i pavimenti sono fatti di pagine stampate.
  • Sabato 1 agosto: Luigi Vignali e Michele Mozzati, raccontano trent’anni di umorismo in 7820 battute raccolte nella più divertente delle enciclopedie: “Il Formichetti. Dizionario delle Formiche 1990-2020”.
  • Sabato 8 agosto: Guido Barbujani, professore di Genetica all’Università di Ferrara, con il saggio “Sillabario di genetica per principianti” ci offre gli strumenti per capire temi che riguardano tutti noi: malattie, predisposizioni, ricostruzioni della nostra storia e OGM.
  • Sabato 15 agosto: Sara Loffredi racconta il traforo del Monte Bianco nel suo romanzo “Fronte di scavo”. L’autrice ci riporta a quei giorni pieni di fatica, aspettative, rischi, sogni: giorni in cui ogni lavoratore riversa nell’operazione qualcosa di sé, tra momenti di enorme concitazione e altri di pazienza e attesa.
  • Sabato 22 agosto: si prosegue parlando di Economia e di attualità politica con Stefano Feltri, ex vice direttore de “Il Fatto quotidiano”. Il suo ultimo saggio si intitola “Sette scomode verità sull’economia italiana che nessuno vuol guardare in faccia” in cui parla di lavoro, tecnologia, istruzione, giovani, evasione fiscale, spesa pubblica.
  • Sabato 29 agosto: la serata di chiusura della manifestazione è legata al cinema e alla figura di Federico Fellini: Cristina Battocletti, scrittrice e giornalista dell’inserto culturale domenicale de “Il Sole 24Ore”, critica cinematografica, ci racconta uno dei più celebrati registi italiani di tutti i tempi, a 100 anni dalla sua nascita.