cambiaci
AGENDA EVENTI MILANO

Siram Veolia, in collaborazione con MUBA – Museo dei Bambini Milano e il Comune di Milano, annuncia l’avvio del progetto CambiaCI, iniziativa che rende tutti, grandi e piccoli, protagonisti del cambiamento per una città più sostenibile.

CambiaCI – Diventare protagonisti del cambiamento per una città più sostenibile” verrà avviato mercoledì 8 luglio in live streaming. Alle 11 parteciperà alla presentazione anche l’assessore all’Urbanistica e Verde Pierfrancesco Maran. Sarà possibile seguire l’evento su Youtube.

Il progetto prevede la realizzazione di un intervento tecnico per rendere il contesto urbano più sostenibile e “intelligente”, riducendo l’impatto ambientale e dotandolo di soluzioni tecnologiche all’avanguardia. L’opera sarà arricchita da un intervento artistico, che rappresenterà la città sostenibile immaginata dai suoi piccoli abitanti.

CambiaCI è al tempo stesso un laboratorio artistico, un percorso di educazione ambientale, una forma di innovazione partecipativa che ci renderà protagonisti del cambiamento e concretamente della scelta di una delle 4 avanguardistiche soluzioni tecnologiche proposte da Siram Veolia, destinate a riqualificare una piazza scelta in collaborazione con il Comune di Milano.

Piccoli e grandi cittadini avranno l’opportunità di scegliere una delle soluzioni tecnologiche esprimendo la propria preferenza e votando on-line sul mini sito nella sezione dedicata.

Insieme alla riqualificazione smart per migliorare la fruizione e l’impatto ambientale della piazza, il progetto prevede anche la realizzazione di un’opera d’arte dell’illustratrice Chiara Morra, ispirata all’elaborato collettivo che nascerà dagli spunti creativi dei bambini che parteciperanno ai laboratori d’artista in programma al MUBA.

“CambiaCI nasce dall’idea che ciascuno possa agire per il cambiamento e scegliere di adottare comportamenti più sostenibili e responsabili – ha spiegato Emanuela Trentin, amministratore delegato di Siram Veolia e promotrice del progetto – il cambiamento è possibile, e mai come in questi mesi di emergenza lo abbiamo compreso. Ora serve consapevolezza, creatività e innovazione per creare un futuro sostenibile. Oggi mettiamo la nostra esperienza e conoscenza tecnica a disposizione della città. Crediamo che l’ingegno da solo non basti, ci vuole anche il contributo in termini di collaborazione e immaginazione delle nuove generazioni per costruire tutti insieme un futuro più sostenibile.”