barbados
AGENDA EVENTI MILANO

Dodici mesi alle Barbados: lavoro in smart working sulle spiagge caraibiche, serata libera fra un bagno, un drink e una passeggiata sull’oceano. Non è un sogno: è il Barbados Welcome Stamp, una proposta avanzata dal Primo Ministro delle Barbados Mia Amor Mottley.

Il programma, come spiega il Primo Ministro, è rivolto a tutto il mondo e consentirebbe alle persone di lavorare per la propria azienda ma dalle Barbados, utilizzando i mezzi digitali in modo da non dover rimanere nei Paesi di origine. Sempre più aziende hanno sperimentato lo smart working durante la quarantena: da qui l’idea di continuare a usufruire di questa modalità di lavoro, ma all’estero, su una spiaggia incantevole.

Lo scopo del governo delle Barbados è quello di contrastare la crisi da coronavirus che ha colpito l’economia dell’isola: il turismo infatti ha subito un calo drastico e gli arrivi non sono mai stati così pochi.

Prima di trasferirsi, sarà necessario effettuare il test per accertarsi di non essere positivi al coronavirus: l’isola finora ha contato 98 contagi e 7 vittime.