bomaki
AGENDA EVENTI MILANO

Dall’esigente movida di c.so Sempione all’area trendy di zona Garibaldi, fino alla movimentata area di zona Marghera, nell’elegante FoodCourt di CityLife e in zona Porta Romana, così come sui Murazzi a Torino, Bomaki ha aperto in zona Porta Venezia un nuovo ristorante che nel design omaggia lo stile Liberty della zona, lancia un nuovo menu ricco di tante golose proposte che combinano il meglio di due culture a prezzi molto contenuti ed estende tutti i suoi dehors per dar più spazio a chi preferisce cenare all’aria aperta, in tutta sicurezza.

Bomaki apre in Porta Venezia

Bomaki di via Melzo ha aperto poco prima del lockdown, il 12 febbraio, e ora è pronto a ripartire con lo stesso rodato format di grande successo ma con un look più attuale e romantico che omaggia con alcuni particolari il movimento artistico di fine ‘800 inizi ‘900 tanto presente nel quartiere.

Spiccano così le carte da parati Ipanema, ispirate alle foreste pluviali della designer Francesca Besso, così come gli archi del soffitto e la fontanella riportati alla luce durante la ristrutturazione che si fondono con elementi più moderni di arte jap come il nuovo bancone lineare sovrastato da ideogrammi realizzati (come i meravigliosi graffiti presenti in tutti i Bomaki e in via Melzo anche sulle saracinesche raffiguranti una geisha brasileira, un tucano e un pappagallo) dal talentuoso artista Riccardo Poli, dalle curiose piastrelline a squama di pesce e dalle lampade da soffitto di Alvaro Catalán de Ocón. All’interno 70 coperti e all’esterno una trentina di posti riscaldati con funghi che permettono di sostare e gustare i piatti in un affascinante angolo di Milano.

La formula vincente di Bomaki si basa su piatti in costante evoluzione caratterizzati dall’innovazione e dalla creatività dell’abile chef Jeric Bautista, ma ora con questa nuova avventura ai grandi classici verrà affiancato un nuovo menù, valido per tutti i Bomaki. Tra le novità:

  • salgadinhos (antipasti brasiliani in pastella senza uova e la­ttosio fritt­i in olio vegetale, accompagnati da salsa sweet chili mango e maio wasabi);
  • diversi chirashi come il Brazilian (riso, dadolata di tonno e salmone, mango, avocado, gazpacho al mango, alga wakame, semi di sesamo, mandorle, salsa teriyaki) o il Sakebi (riso, salmone, gamberi impanati, wakame salad, avocado, ceci, semi di sesamo, salsa al sesamo, wasabi yuzu dressing);
  • il Beef noodles per gli amanti delle zuppe (straccett­i di manzo, brodo di soia, noodles, alga nori, uovo in tempura, cipollott­o, shoyu dare, salsa banana ketchup, salsa sweet ‘n’sour);
  • i tacos come quello di pollo (sfoglia di grano ripiena di pollo impanato con panko giapponese, salsa teriyaki, salsa honey-mayo, guacamole, sakura mix, avocado) o quello di branzino (sfoglia di grano ripiena di branzino in tempura, insalata di cavolo, spicy cream, avocado, coriandolo);
  • la Bo-tartare (dadolata di salmone, avocado, philadelphia, pomodoro secco, mandorle, tobiko, salsa teriyaki).

La cucina di Bomaki è sempre aperta, a pranzo con formula lunch box a 14€ o à la carte, dalle 12.30 alle 14.30 (alle 15 il sabato e la domenica) e dalle 19.30 alle 23.30 (sabato e domenica fino a mezzanotte), anche per take away e delivery. Si accettano tutte le carte di credito. WiFi a disposizione per tutti i clienti. Animali ben accetti se educati.