AGENDA EVENTI MILANO

La Conferenza Stato-Regioni ha autorizzato la partenza anticipata dei saldi estivi in Lombardia: invece che dal 1 agosto, gli esercenti di Milano e della regione potranno applicare i prezzi ribassati già dal 25 luglio.

Sono stati proprio i negozianti a chiederlo con insistenza, così da poter rivitalizzare le proprie attività dopo i mesi di lock-down che hanno determinato crolli del giro d’affari fino al 70%.

E se una settimana d’anticipo sembra poco, può però costituire un’iniezione di fiducia e un’occasione per muovere un po’ di magazzino, come spiega il presidente della rete associativa delle vie di Confcommercio. Inoltre questo risultato è il frutto di un compromesso: i produttori infatti chiedevano di non abbattere troppo presto il valore delle loro merci.

Via libera dunque al cartello con la scritta “saldi”, ma alcune regole per i commercianti rimangono. Tra queste, l’obbligo di esporre il prezzo di partenza e il rimborso o la sostituzione del prodotto difettoso, anche se scontato.