AGENDA EVENTI MILANO

Sono state posate all’ingresso del parco di Citylife due enormi rocce gemelle da 30 tonnellate ciascuna. Insieme formano “Beso”, una delle 20 opere che costituiranno il nuovo museo a cielo aperto Artline.

La scultura è stata ideata dall’artista cubano Wilfredo Prieto, che ha dato informazioni precise su come realizzare la sua visione. Due massi gemelli, modellati naturalmente dai ghiacciai e non artificialmente dall’uomo. Non stupisce dunque il fatto che per trovare le rocce adatte si siano impiegati ben quattro anni. Finalmente, i due blocchi giusti sono stati scovati in Val di Genova, a sette metri di profondità: sono di tonalite dell’Adamello, una grezza pietra dolomitica.

Una volta ricevuta l’approvazione dell’artista, i massi sono stati trasportati a Milano e posizionati nel verde di Citylife. Accostati, mettono in scena un bacio magico e delicato: uno dei temi più raffigurati nella storia dell’arte. Questo bacio è di particolare impatto, dato il forte contrasto tra la roccia primitiva e naturale e il paesaggio modernissimo dei grattacieli sullo sfondo.

“Beso” è già visibile, ma l’inaugurazione ufficiale sarà a settembre, insieme ad altre due opere del progetto Artline, un museo a cielo aperto in formazione dal 2016. Quando sarà terminato, il parco di Citylife accoglierà 20 opere site specific realizzate da 12 artisti affermati e otto under 40 vincitori di un concorso.