filarmonica della scala
AGENDA EVENTI MILANO

2600 persone sedute in Piazza Duomo ben distanziati fra loro – visibili dall’alto come tanti puntini neri, spalmati su un numero di poltrone che è praticamente il triplo e copre tutto lo spazio – in un concerto a ingresso libero che issa gloriosamente il vessillo del tricolore nazionale.

“Concerto per l’Italia” il titolo scelto con fierezza domenica 13 settembre alle 20,30 dalla Filarmonica della Scala sotto la bacchetta di Riccardo Chailly, sul fianco granitico dell’imponente cattedrale gotica: ancora una sfida dunque, che vuol farci intendere il valore profondo della collettività, il senso virtuoso dell’assembramento empatico sotto la spinta emozionale della musica, romantica e italiana.

Si rinnova dunque una consuetudine nata nel 2013 per Expo Days, ma che poi è stata mantenuta ad ogni avvio d’estate per otto anni di seguito: di certo (allora) davanti a una platea con numeri da concerti rock fino ad un massimo di 50 mila presenze, confezionata per un ascolto più irrituale fra incitazioni al direttore e applausi fuori tempo.

Mentre adesso bisogna accontentarsi dei 2600 posti, anche se (e non è poco) il concerto si farà.

L’ingresso è come sempre su libera prenotazione, fino ad esaurimento dei posti.

La richiesta va rivolta ai promotori utilizzando una pagina del sito www.openfilarmonica.it e in seguito a questa verrà spedito al beneficiario un coupon con l’indicazione esatta del posto numerato e del varco di accesso.

Non si potrà invece (come gli altri anni) rimanere in piedi al di fuori del perimetro stabilito.