Il CINEMA è DONNA: 1-2 OTTOBRE A MILANO
AGENDA EVENTI MILANO

“Il cinema è donna”: l’1 e il 2 ottobre film e interviste tutte al femminile.

Al Museo interattivo del cinema di Milano giovedì 1 e venerdì 2 ottobre dalle 18 alle 23 verranno proiettate quattro pellicole della rassegna cinematografica “Il cinema è donna”, realizzata dagli studenti dell’Alta Scuola in Media, Comunicazione e Spettacolo ​dell’Università Cattolica di Milano. Sarà un viaggio in quattro tappe per raccontare la vita delle donne.

Un viaggio in quattro tappe per raccontare le donne, dall’infanzia all’età adulta. È questo il tema della rassegna “Il cinema è donna”, realizzato dagli studenti del master di Management dell’Immagine, del Cinema e dell’Audiovisivo dell’Alta Scuola in Media, Comunicazione e Spettacolo ​dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Al museo interattivo del Cinema di Milano giovedì 1 e venerdì 2 ottobre dalle 18 alle 23 verranno proiettate quattro pellicole diverse che raccontano i vari passaggi della vita attraverso gli occhi delle protagoniste: partendo dalla fanciullezza di Parvana, proseguendo con ​Hana e Petrunya, per terminare con la vecchiaia di Mi-ja. L’evento si inserisce in un progetto di più ampio respiro, ovvero il palinsesto culturale “I Talenti delle donne” promosso dal Comune di Milano.

Ad aprire la doppia giornata di eventi sarà il film “​I racconti di Parvana – The Breadwinner” ​di Nora Twom, seguita da una ​tavola rotonda moderata da alcuni studenti del Master sul tema dei personaggi femminili del cinema e delle serie tv. Ma anche delle donne che lavorano dietro la macchina da presa. La prima giornata si concluderà con l’intervista a Laura Bispuri e la proiezione del film “Vergine giurata“​. Ad aprire la seconda serata invece sarà la pellicola “Dio è donna e si chiama Petrunya” ​di Teona Strugar Mitevska, accompagnata da una ​video-intervista alla regista​. Sarà poi la volta dell’esibizione dell’autrice di colonne sonore cinematografiche Francesca Badalini e la proiezione del film ​”Poetry” d​i Lee Chang-dong.

Per entrambe l’ingresso è gratuito ma è consigliata la prenotazione all’indirizzo email .