philipp plein perde la causa con la ferrari

La Ferrari vince la battaglia legale contro Philipp Plein, almeno per ora.

Philipp Plein è da sempre un grande appassionato del Cavallino e, negli ultimi 5 anni, ha acquistato ben 5 auto di lusso con marchio Ferrari per la sua famiglia.

 La casa automobilistica si è infatti aggiudicata la causa contro lo stilista, come reso noto dalla sentenza emessa dal Tribunale di Milano pubblicata sul Corriere della Sera. Nel giugno 2018, durante la passerella maschile P/E 2018, Plein aveva incluso FerrariLamborghini e McLaren nel proprio show. La casa automobilistica del cavallino aveva citato in giudizio la maison per uso illegale del marchio durante la presentazione.

A seguito della delibera del tribunale italiano, Plein è obbligato a rimuovere da ogni piattaforma online, sito e social, tutte le immagini e i video che mostrano le vetture Ferrari. La casa automobilistica ha ottenuto anche un risarcimento di 300mila euro, oltre al rimborso delle parcelle legali, del valore di oltre 25mila euro.

Se il brand non rimuoverà o utilizzerà una delle immagini e dei video delle Ferrari dovrà pagare ogni volta una somma di 10mila euro.

Lo scorso giugno, riportano TuttoSportAutoMoto e altre testate di settore, la casa di Maranello aveva vinto un’altra causa per danno d’immagine intentata contro lo stilista tedesco. Plein aveva postato sul proprio account Instagram un paio di scarpe del suo marchio omonimo fotografato sul lunotto posteriore di un veicolo Ferrari.

Oltre alle calzature, in primo piano c’erano i loghi del brand automobilistico. Ferrari dichiarava che nei numerosi scatti che ritraevano la collezione di auto Ferrari dello stilista, i propri trademarks erano usati per scopi promozionali del marchio Philipp Plein, appropriandosi illecitamente dell’immagine positiva legata all’azienda automobilistica. “Nelle sue foto – si leggeva in un documento inviato da Ferrari al designer – le auto e i trademarks Ferrari sono associate a uno stile di vita totalmente discordante con la percezione del marchio Ferrari, in relazione a performer che compiono allusioni sessuali usando le auto Ferrari come sostegno, in un comportamento di per sé sgradevole”.

La sentenza del Tribunale di Milano si era espressa in favore del cavallino obbligando Plein alla rimozione dei contenuti che vedono coinvolta la Ferrari da ogni canale, oltre a risarcire la casa automobilistica di 300mila euro a fronte del danno d’immagine arrecato.

Ovviamente, Plein ci tiene a precisare su Instagram che questa non è la sentenza definitiva in quanto ha fatto appello e l’udienza sarà in primavera 2021. Sarà d’accordo a versare la somma finale solo se sarà destinata in beneficienza.