regione lombardia mascherina, coronavirus, obbligo, fontana, attilio fontana

“Potremmo aver bisogno di indossare le mascherine fino a fine 2021, nella miglior ipotesi. Ci sarà sempre un rischio fino a quando non avremo un alto livello di immunità nella popolazione, in modo da poter fermare il virus.” Occorre fare in modo che “le persone più vulnerabili siano immuni”.

Secondo il commissario Domenico Arcuri in Italia la somministrazione del vaccino anti Covid avverrà a fine gennaio del prossimo anno – fra poco più di due mesi – se il vaccino sarà già commercializzato. Una cosa è certa. Comunque vada, per la somministrazione delle prime dosi in Italia è ormai solo questione di tempo. Del resto col mese di dicembre 2020 l’ “antidoto” al Sars-CoV-2 dovrebbe cominciare ad arrivare negli Usa ma anche in Gran Bretagna.

Emergenza coronavirus, quando potremo toglierci le mascherine?
Anche se il vaccino dovesse arrivare a gennaio non si tornerà alla vita di prima come se nulla fosse. O almeno non in tempi brevi.“

La mascherina, come minimo, ce la terremo fino alla fine del 2021“. È questa la previsione di Fabrizio Pregliasco, virologo dell’Università degli Studi di Milano, in merito all’evoluzione della pandemia nel corso dei prossimi mesi. Intervenuto durante il programma ‘Un Giorno da Pecora’, in onda su Rai Radio 1, il virologo ha parlato anche della stagione dell’influenza: “Ci sono dei casi sporadici, ma nell’Italia ancora non è esplosa la curva. Ce l’aspettiamo da Natale in poi – ha precisato Pregliasco -. Speriamo che accada come in Australia, dove la stagione invernale è stata piuttosto morbida dal punto di vista influenzale. Mi attendo dunque anche per noi una stagione che crei meno problemi“.