telegram down

Telegram, il servizio di messaggistico più importante al mondo dopo WhatsApp sembra non funzionare correttamente in Italia soprattutto nelle grandi città come Milano, Roma e anche Catania e Venezia.

Come sempre in questo caso su Twitter partono le prime segnalazioni sul malfunzionamento con l’Hashtag #telegramdown e molti sono gli utenti che stanno segnalando appunto la cosa. Non abbiamo riscontri sul motivo di tale malfunzionamento e soprattutto al momento ancora nessuna comunicazione da parte degli sviluppatori del sistema. 

Telegram è un’app di messaggistica con sede a Dubai, che vanta un fascino da ribelle e 400 milioni di utenti. Il fondatore della app, Pavel Durov, una volta considerato il Mark Zuckerberg russo, è scappato dal suo paese d’origine nel 2014, dopo che gli alleati del Cremlino hanno preso il controllo di VKontakte, un’altra piattaforma social che aveva lanciato lui.

Giorno nuovo, nuovo down. Questa volta tocca a Telegram, dopo che nei giorni scorsi era stata Google a riportare diffusi malfunzionamenti (che si sono protratti sino ad oggi). In queste ultime ore anche Spotify era rimasto offline per diverso tempo.

La piattaforma di messaggistica istantanea è offline da pochi minuti, impedendo agli utenti di accedere alle singole chat: l’unico “messaggio” riportato è la dicitura “Aggiorno” sul web o “Connetto” in versione mobile.