lombardia coronavirus aiuti cina

Nuovo allarme Coronavirus in Cina ?

Notizia Ansa . Langfang è entrata in lockdown, diventando la terza città a essere bloccata per il focolaio di Covid-19 nella provincia di Hebei dopo il capoluogo Shijiazhuang e Xingtai per oltre 22 milioni di abitanti totali, il doppio degli abitanti di Wuhan dove a fine 2019 è stato rilevato il virus per la prima volta. Langfang dista appena mezz’ora di auto da Pechino e conta 5 milioni di persone.

Veicoli e persone delle tre città non possono uscire, a meno che non sia necessario.
L’Hebei ha segnato un totale di 326 casi di Covid-19 fino a oggi nell’ambito del nuovo focolaio, più 234 asintomatici.

ANCHE A PECHINO LOCKDOWN

Più di mezzo milione di persone sono tornate in lockdown a Pechino per i timori di un focolaio di Covid-19. L’obiettivo delle autorità cinesi è quello di arginare i rischi nella capitale in vista della festività del Capodanno lunare che inizia il 12 febbraio. Presentando il piano, Zhi Xianwei, funzionario della municipalità, ha riferito che 518mila residenti non saranno autorizzati a lasciare i villaggi fino al completamento dei test di massa.

Wuhan il team di esperti dell’Oms: l’obiettivo è capire l’origine del virus

La missione di super-esperti sbarca a Wuhan. Tra pochi giorni una missione internazionale dell’Oms (Organizzazione mondiale della Sanità) in Cina, dove poco più di un anno fa sono stati registrati i primi casi di una polmonite anomala. La delegazione di 12-15 esperti dell’Organizzazione Mondiale della Sanità proseguirà sul campo le indagini sull’origine del nuovo coronavirus. Il team, che include i massimi esperti mondiali di malattie zoonotiche, esaminerà le prove già raccolte sul campo negli ultimi mesi da scienziati cinesi e le userà come base per ulteriori studi.

Particolarmente attesi sono i colloqui con i venditori del mercato di Wuhan, ai quali sarà chiesto in che modo pensano di essersi infettati con il virus. Il SARS-CoV-2 è simile, ma non identico, a un coronavirus individuato nei pipistrelli ferro di cavallo (fam. Rhinolophidae): si pensa pertanto che abbia contagiato un animale intermedio prima di compiere il salto verso la nostra specie.