onlyfans come funziona

Onlyfans, durante la pandemia boom dell’Instagram senza censura. Anche i Vip senza veli (ma su abbonamento)

ONLYFANS,una piattaforma online che è letteralmente esplosa durante la pandemia e consente agli utenti di vendere le proprie foto intime, nudi o in lingerie, ad altri utenti che abbiano sottoscritto un abbonamento mensile. La storia di come questa “invenzione” venga usata da sempre più persone in USA e sta spopolando anche in Italia..

Non solo TikTok, dunque, il 2020, caratterizzato dalla pandemia, ha sancito l’esplosione anche di un altro social network: OnlyFans.

Complice la crisi economica e lavorativa, l’anno appena trascorso ha fatto i conti con un vero boom di iscrizioni: se nel 2019 i “creator” erano 120mila, il 2020 si è chiuso superando il milione. Gli iscritti, invece, sarebbero 90 milioni in tutto il mondo. Ma cos’è OnlyFans? Semplice: si tratta di una piattaforma “pay-per-view”. Se vuoi vedere, devi pagare. Come? Attraverso un abbonamento.

La piattaforma ha avuto una crescita esponenziale durante il lockdown: 30 mln di iscritti. Ci sono da Bella Thorne a Rocco Siffredi. Anche Cardi B, Elena Morali e il suo fidanzato Favoloso e Malena…

Pare che anche Alberto Genovese, l’imprenditore di Facile.it, reclutasse tante ragazze delle sue feste attraverso questa piattaforma.

COME FUNZIONA ONLYFANS

Ogni “content creator” (si fanno chiamare così) imposta un abbonamento mensilesolo chi si iscrive può vedere i contenuti pubblicati – foto e video.

L’abbonamento ti permette di parlare in privato con il creator e, attraverso l’uso dei “tips”, puoi persino “sbloccare” dei contenuti premium, esclusivi.

 

Il prezzo mensile dell’abbonamento viene deciso in maniera autonoma da chiunque decida di mettersi in vetrina, mentre OnlyFans trattiene solo il 20% di ogni abbonamento.

Se un ragazzo imposta quindi a 10€  il prezzo dell’abbonamento ed ha 10 fan, di 100€ guadagnati in un mese ne intasca 80€.

 

Quanto guadagnando le star di questo social?

Potenzialmente tanto. Anzi, tantissimo. L’italiana più seguita, tale Martina Vismara, arriverebbe a guadagnare anche 100mila dollari al mese (numeri, questi, mai confermati ma nemmeno smentiti).

L’influencer Naomi De Crescenzo è diventata famosa grazie al programma “Ex On the Beach” e oggi è la seconda italiana più seguita sulla piattaforma. A Giornalettismo ha raccontato”: “Un americano molto famoso mi aveva proposto 100mila dollari al mese per pubblicare contenuti con lui, ma ho rifiutato”.

A proposito di contenuti. OnlyFans è diventato famoso per ospitare contenuti sessualmente espliciti: nudi integrali o pornografici per qualcuno, “vedo/non vedo” per qualcun altro.

Ma se c’è si è iscritto a OnlyFans soltanto per business, le storie di chi si è iscritto alla piattaforma per sbarcare il lunario, complice la pandemia, aumentano di ora in ora. Le raccontano la BBC, il New York Times, l’Huffington Post.

Sono persone toccate dalla crisi, senza lavoro, licenziati. “Molti sono arrivati su questo sito spinti dalla disperazione”, ha raccontato Angela Jones, professore associato di sociologia alla State University of New York at Farmingdale. E quindi ecco Mark, un ragazzo che ha perso il lavoro a causa della pandemia: “OnlyFans ha pagato il mio affitto, ha pagato il mio cibo, ha letteralmente pagato ogni necessità della mia vita”.

Ma anche Savannah Benavidez, una 23enne che ha dovuto lasciare il lavoro per dedicarsi al figlio di 3 anni: da giugno a dicembre ha guadagnato 64mila dollari.

TikTok dichiara guerra ai sex worker (a chiunque usi OnlyFans)

Diverse tiktoker sono state bannate in una “grande purga” per il semplice fatto di avere sul loro profilo un link che rimandava al loro OnlyFans. Ma vip come Bella Thorne possono farlo senza conseguenze…

Insomma su TikTok va sempre fatta attenzione ai contenuti, comparendo nei video sempre solo in felpa o in pigiama, evitando lingerie.  “Lì bisogna fare balletti con le amiche e roba del genere”.